Comments

  1. E’ necessario tenere vivo MEmmt e procedere con un progetto concreto, altrimenti le 14 tappe Mosler Barnard passano nel dimenticatoio e il “sogno” ideale muore!

    1. Penso anche io…Schierarsi contro i poteri forti è già una cosa immane…se poi non si trovano i canali mediatici e politici è impossibile anche solo pensare di scalfire il sistema…e parlo solo dell’Italia. Globalmente è una utopia. UTOPIA.Se almeno partisse il progetto per L’Aquila …bè sarebbe una bella pubblicità….

  2. lasituazione arruale parte da molto lontano,dagli anni “70. 1971 viene deciso dagli stati di tutto il mondo su proposta statunitense,di abbandonare gli accordi di Bretton Wood,cioe’ di stampare moneta su presenza di una riserva aurea. Viene percio’ abolita la riserva e si puo’ stampare moneta senza bisogno che cio’ sia garantito.Le banche centrali pero’ hanno continuato a stampare moneta come se esistesse una riserva,cioe’ ad addebitare la moneta emessa.Questa e’ una truffa e un falso in bilancio,perche’ chi emette la moneta,non la puo’ addebitare,ma accreditare,perche’ e’ chi accetta la moneta che ne crea il valore.Nel 1981 la banca d’italia viene scorporata dal ministero del tesoro e successivamente privatizzata.Da quel momento lo stato non e’ piu’ il produttore della moneta,ma delega un istituto privato a farlo,e d’accordo governo e banca d’italia,lo stato per avere la moneta necessaria alla vita della nazione deve emettere dei titoli di stato a garanzia dell’emissione gravata dell’interesse.ecco come nasce il debito pubblico.Lo stato non stampa moneta,ma emette titoli di debito pubblico.Il meccanismo perverso che ci sta strozzando,perche’ l’intera massa monetaria viene addebitata e non accreditata,quindi il debito puo’ solo aumentare e mai essere estinto.Tutte le manovre i tagli e le privatizzazioni non riescono a sanare il deficit di bilancio.Serve una inversione di tendenza e come puo’ avvenire? Solo con una moneta sovrana stampata direttamente dallo stato,senza l’intervento della banca centrale.tutto il resto sono grosse balle e demagogia!

    1. Carmine, ciò che dici a proposito del fatto che la Banca d’Italia – scorporata dal ministero del tesoro – si è impadronita della lira è falso, anch’io come te sono andato dietro alle teorie dei signoraggisti per diversi mesi fino a quando ho letto il saggio di Paolo Barnard e ho capito.

      La Lira, fino al giorno in cui fi fissato il cambio fisso con l’euro era una moneta del tutto libera e sovrana, e il ruolo della B.I. era solo quello di stampare il denaro e immetterlo nel circuito delle banche commerciali per effettuare i pagamenti per c/ dello Stato italiano.

      Il problema ora invece è che non abbiamo più una moneta sovrana; l’euro non è italiano e la b.i. non può emetterne per conto dello stato come faceva prima. tutto qui (se ti pare poco!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.