Articoli

Nascita, evoluzione, struttura, la svolta neoliberista, l’imposizione dell’ordine globalizzato nei paesi costretti alle austerità: uno dei pilastri della gestione economica mondiale ai raggi X

Leggere e decifrare i tecnicismi del mondo finanziario ed economico, incomprensibile per il cittadino comune e reso ancor più complicato da giornalisti che non esercitano pienamente il loro dovere di critica e di semplificazione a vantaggio della cittadinanza. Ecco che Paolo Barnard, ospite domenica, 28 settembre alla trasmissione “La Gabbia” di La 7, riesce a far comprendere come, con l’avvento della crisi e la contemporanea distruzione degli Stati operata in Europa, non ci sia possibilità che l’economia cambi verso e torni in una situazione di benessere

Alle radici del neoliberismo globale: la World Trade Organization, come nasce, come funziona, quali sono i suoi poteri, come vincola gli Stati.

Appello dei “Gruppo di lavoro 2 giugno” dopo una analisi degli attacchi subiti dal nostro sistema costituzionale: “Questo è un momento di emergenza nazionale in cui c’è bisogno di esprimere il massimo della solidarietà, della partecipazione collettiva, della fedeltà a quell’ articolo 54 che si rivolge a tutti noi Cittadini di questa Repubblica. Guardando nel fondo della propria coscienza e del proprio destino, molti di noi potrebbero scoprire di essere la persona giusta, nel posto, giusto, al momento giusto”

Economia con la Me-mmt, colletti bianchi, coraggio da leoni per creare un movimento di liberazione nazionale, ottenere l’aiuto di giureconsulti che si ergono di fronte a platee internazionali per scomunicare la falsa legalità con le armi del diritto

La rivincita del Vero Potere: banche e democrazia rappresentativa sotto custodia per bloccare la borghesia uscita vincitrice dalle rivoluzioni moderne

Di Paolo Barnard: “Nella mia vita ho fatto la mia parte contro la barbarie, libri e inchieste, e continuo a farla, ma ultimamente mi sono reso conto che c’è un nemico micidiale da sconfiggere prima di salvare i bambini siriani, congolesi, sudanesi ecc. Ed è La Crisi”

Rimanere indietro anche di un solo giro significa aver perso. Tu sei perseverante e radicale come Mario Monti?