Articoli

Non esiste alcuna politica monetaria in grado di risollevare l’Europa se: a) l’euro rimane una “moneta straniera” da prendere in prestito dalle banche anche per gli Stati; b) gli Stati devono tassare più di quanto spendono (ad eccezione degli interessi) per giungere al surplus di bilancio.

Il presidente della Bce detta la linea alla politica degli stati europei e ribadisce: “Secondo i Trattati Ue siamo indipendenti e tutti devono esserne consapevoli”

Di Paolo Barnard. I signori neufeudali che hanno deciso regole sovranazionali: “I governi nazionali vengono totalmente esautorati da qualsiasi possibilità di regolamentare le proprie banche e di gestire eventuali fallimenti nell’interesse pubblico, ridotti a chiedere il permesso per qualsiasi legislazione al Consiglio e Commissione UE di Tecnocrati non eletti”

I due interventi del giornalista e attivista della Me-Mmt a La Gabbia, trasmissione de La 7: “L’esposizione delle banche europee a mutui e prestiti non esigibili e di 1,5 trilioni di euro, in Italia 150 miliardi”.

Durante la trasmissione “La Gabbia” il giornalista e divulgatore della Me-mmt ha spiegato nel dettaglio cosa sta avvenendo nel settore creditizio italiano ed europeo dove risultano crediti inesigibili 230 mld di euro in Italia e 1500 mld in Europa

Come si finanziava il governo (cioè come il Tesoro finanziava la propria spesa) prima del divorzio fra Tesoro e Banca d’Italia

Draghi dice letteralmente: “L’assenza di un crollo deflazionistico nell’Eurozona e i recenti guadagni dei mercati azionari solo la prova che la mia gestione ha funzionato”

L’adolescenza è stata sempre ben curata da qualsiasi totalitarismo. La dittatura europea non è da meno. Quegli adolescenti si ritroveranno ad amare il carnefice, colui che impersona il “non ci sono i soldi”

La Corte Costituzionale tedesca ha dato il via libera alla ratifica del nuovo fondo salva-Stati. Ma fino a quando le popolazioni dei PIIGS accetteranno un livello cosi alto di disoccupazione?