Articoli

Cosa accadrebbe se si perseguisse l’obiettivo ferreo di ridurre il debito pubblico con un avanzo primario del 4% all’anno? Un disastro. L’aumento delle tasse e il taglio della spesa aumenterebbe il numero dei disoccupati, l’economia nazionale crollerebbe, e potrebbero addirittura salire i tassi di interesse sul debito stesso

Mosler: “Se le banche hanno crediti a rischio (o sofferenze bancarie), la soluzione non dovrebbe essere chiedere alle banche più requisiti di capitale, come si sta facendo oggi; ma fare in modo che quei crediti non siano più rischiosi. E questo è possibile solo se i debitori avranno più reddito a disposizione e l’economia ripartirà. Il che necessità in questa fase più deficit da parte dei governi europei o nazionali”

Durante la trasmissione “La Gabbia” il giornalista e divulgatore della Me-mmt ha spiegato nel dettaglio cosa sta avvenendo nel settore creditizio italiano ed europeo dove risultano crediti inesigibili 230 mld di euro in Italia e 1500 mld in Europa