Articoli

Ipotesi di default, nazionalizzare le banche e reddito di cittadinanza. Il problema rimane: il deficit deve aumentare e Grillo non sembra rendersene conto

Grillo lo so, al reddito di cittadinanza corrispondono applausi, ma magari domani dirai che ti sei sbagliato e che la soluzione è il PLG (Programma di Lavoro Garantito)

Mi arriva un tweeet di José Martì, e mi dice che Grillo in persona gli ha detto:
Non ho niente contro Barnard. L’ho invitato, ma lui mi odia”.
Potrebbe essere veramente accaduto, perché Grillo diede la stessa risposta al giornalista Roberto Santilli all’Aquila, e di Santilli mi fido. Allora…
“Caro Beppe,
spero che questa mia ti raggiunga. Non ti odio. Odio la rete dove la RAI e la tua amica Milena Gabanelli mi hanno seppellito togliendomi lavoro e reddito dopo 20 anni di giornalismo a rischiare la pelle per dire quelle verità che la rete ha ormai distrutto. Odio la rete dove la volontà degli uomini e delle donne che con le pezze al culo cacciarono i nazisti dall’Italia non esisterà mai più. Detesto Casaleggio che ti accompagna persino al bagno purché certa gente non possa parlarti faccia a faccia, Casaleggio che è esattamente quello che Gelli era per la politica nell’80, l’uomo silente dietro le quinte, ma il capo vero fuori da ogni democrazia. Odio la stupidità di tutti gli italiani che vedono questo, cosa evidente come un Caterpillar in un bagno, ma non lo vedono in realtà.
Ci siamo visti a Quarrata nel 2006, eri già morto, non c’eri più, svicolavi, non mi guardavi neppure negli occhi quando ti parlavo. Poi Casaleggio ha fatto il resto. Non ti odio. Tu non ci sei più. Mi piacevi, lo confesso, quando eri l’amico di padre Alex Zanotelli… quel Grillo lì, prima di Travaglio, di De Magistris, di Di Pietro, prima di Lorenzo Fazio e della risma che sai, prima di diventare “scemo e cinico”. Prima di Casaleggio. L’ho scritto e lo ripeto.
Non ti odio Beppe. Sono qui, dpbarnard@libero.it, parlami, la ME-MMT è la proposta della base del M5S più votata in assoluto, e io sono uno della ME-MMT in Italia. Parlami, ma senza Casaleggio. Se tu ci fossi ancora… PB”.