Articoli

Per Giorgio La Pira la democrazia italiana poggiava “sul fondamento del lavoro”. La situazione attuale è capovolta, con una subordinazione del benessere collettivo a quello dei grandi gruppi di speculatori finanziari