Quasi 300 presenti per gli incontri programmati venerdì 15 e sabato 16 marzo con Daniele Basciu. Le cause della crisi, la struttura dell’Eurozona, le radici storiche ed economiche che spiegano perché i salari e gli stipendi sono fermi, i giovani non trovano lavoro e le imprese sono costrette a chiudere
ANCONA – Due giorni, due appuntamenti, due contesti diversi, ma ascolto quasi religioso da parte dei circa 300 partecipanti ai due incontri con la Me-Mmt organizzati nelle Marche.
Venerdì 15 marzo, al Finis Africae di Senigallia, erano circa 150 gli imprenditori e amministratori pubblici intervenuti all’appuntamento organizzato dall’associazione Gio Marche, tra cui il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi (“Fino al 2011 Senigallia poteva investire 10-11 milioni di euro in opere pubbliche, nel 2012 abbiamo investito zero”). Prima il trader e curatore del blog finanziario cobraf.com, Giovanni Zibordi, ha illustrato la situazione finanziaria globale e quindi alcune soluzioni che potrebbero rilanciare l’economia, quindi Daniele Basciu, referente economico nazionale di Me-Mmt, ha spiegato le cause della crisi a partire dal sistema europeo fino alle disfunsioni tragiche della moneta unica e della perdita di sovranità politica, monetaria e democratica dell’Italia. Molta attenzione e diverse richieste di successive integrazioni da parte dei partecipanti – tra i quali inoltre molti referenti di associazioni di categoria della zona di Senigallia – per un tema che potrebbe essere approfondito ulteriormente. Durante la serata sono inoltre state distribuite circa 250 copie del “Programma di salvezza economica nazionale Me-Mmt, disponibile comunque in Pdf al sito www.mmtitalia.info).

Domenica invece appuntamento con Daniele Basciu, all’aula conferenza del Liceo Classico Rinaldini di Ancona, per una esauriente e molto apprezzata presentazione di “E’ un Economicidio”: perché si applicano le politiche di austerità che stanno distruggendo l’Europa del Sud, le radici storiche e quelle economiche, chi ha interesse a sottoporre gli Stati alla “dittatura” dei mercati finanziari, in che modo l’euro viene adoperato come strumento di pressione su lavoratori e piccole medie imprese, e come poter rispondere con una gestione monetaria e fiscale alla crisi economica e all’austerità puntando ad una totale detassazione (ad esempio eliminando l’Iva), al risparmio sul pagamento degli interessi sui titoli di stato (80 miliardi l’anno), per arrivare ad un sistema di piena occupazione e prezzi stabili. Al termine dell’incontro sono intervenuti molti dei presenti, tra cui imprenditori, lavoratori, studenti.
Prossimamente si svolgeranno in tutta la Regione altri incontri di approfondimento. Per qualsiasi contatto www.mmtitalia.info

Questo comunicato è stato inviato alla stampa marchigiana.

 

Comments

  1. Sono di Senigallia, volevo sapere com’è andato l’incontro, è stato recepito bene dagli imprenditori presenti?
    E dal Sindaco?

  2. Caro Lorenzo, direi che la due giorni è andata ottimamente. Per quanto riguarda Senigallia, si è finito a mezzanotte ma in molti sono rimasti a parlare e a porre domande a Basciu e agli altri per quasi un’altra ora. Come scritto nel comunicato, sono stati distribuiti più di 1 copia del programma per partecipante, e inoltre – giusto per farti presente il tipo di risposta – lunedì ce ne sono state richieste altre 100: direi, dunque, che c’è alto interesse. Il sindaco, oltre l’intervento iniziale, ha assistito all’intera presentazione. Sicuramente, se è persona intelligente come riteniamo, sta iniziando a meditare, considerando la situazione del Comune (zero investimenti 2012)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.