Vedete questi, chi saranno mai? Son militanti, brave persone, magari sono studenti, lavoratori precari, dipendenti, artigiani, piccoli imprenditori. Se chiedete a loro si definiranno progressisti e “di sinistra”. Probabilmente è gente che si arrabatta per far quadrare i conti: co.co.co, co.co.pro, partite iva,  magari lavorano a 500 € al mese in un call center, domani prenderanno 200 euro di pensione, o chiuderanno l’azienda perché “non ci sono soldi in giro, e la gente non compra più”.
Fanno la campagna elettorale per il PD e per Bersani, mentre Bersani va in giro per il mondo (Unione Europea, Financial Times, Wall Street Journal) a proclamarsi guardiano dell’austerità. Il Financial Times lo chiama “l’ex comunista” e lui, intervistato, apre dichiarando che la prima cosa che dovremmo e possiamo fare è irrigidire i vincoli di bilancio”.
Lo ha scritto anche nel programma elettorale, e noi lo traduciamo in un disegno:
Il PD azzererà il deficit (Gov’t Balance, istogramma verde), e contemporaneamente sarà azzerato anche Private Balance (istogramma rosso), il risparmio privato. I militanti del PD fanno la campagna elettorale per chi distruggerà il loro risparmio privato, obbedendo agli ordini di Banche d’investimento internazionali, UE, BCE, FMI. Contemporaneamente Olivier Blanchard, l’economista capo del FMI, dichiara che forse hanno esagerato un po’ e ora si son resi conto che l’austerità distrugge l’economia. Ma il PD e i suoi militanti ormai sono programmati per l’austerità, e procederanno fino all’autodistruzione. Perché? Perché gente che sarà distrutta dalle politiche di austerità milita per il partito dell’austerità?

Esiste questo ragnetto, in natura, si chiama Plesiometa argyra. C’è una vespa, Hymenoepimecis, che lo attacca e lo perfora con il pungiglione, deponendogli le uova nell’addome. La larva si nutrirà divorando il ragno dall’interno, mentre è ancora vivo. Insieme all’uovo, la vespa inietta nel ragno una sostanza tossica che ne altera il sistema nervoso, inducendolo a tessere la ragnatela in modo da creare una culla che la larva, diventata ninfa, utilizzerà quando avrà terminato di divorare il ragno. Il poveraccio, inconsapevole, lavora per il parassita che lo distruggerà. Se la larva viene rimossa, il ragnetto continua comunque a costruire la culla, è stato riprogrammato per sempre: LINK. Gli hanno dedicato anche una pagina facebook: La vita di merda del ragno Plesiometa argyra – La vespa inserisce nel ragno il suo uovo insieme a un veleno che, prima di ucciderlo, lo induce a tessere una ragnatela-bozzolo per la larva.” 

Il ragnetto è una vittima, non ha colpa, come non hanno colpa i militanti del PD. Forse i più anziani erano iscritti a un partito di sinistra, fondato da Gramsci, ma l’organismo a un certo punto è stato inoculato e riprogrammato, e Gramsci non c’è più. C’è un partito fondato dal senior advisor di Deutsche Bank, da una ex consulente di JP Morgan, un consulente Goldman Sachs e qualche membro del Club Bilderberg. E tanti militanti felici, che votano nelle primarie per il loro candidato, quello che “io ho difeso tutte le politiche e le riforme che l’Europa ci ha chiesto di fare in questi anni”, e continua a difenderle anche dopo che l’economista capo del FMI dice di essersi sbagliato, e che l’austerità è un errore.

Che storia incredibile, quella del ragno Plesiometa argyra, vero?

“- Ma come finisce la storia del ragnetto?”

“- La larva lo mangia da dentro e lo uccide”

“- Poverino”

Comments

  1. Ottimo articolo..
    ma potrei sapere chi erano nell’ordine:
    – l’ex senior advisor di Deutsche Bank
    – la ex consulente di JP Morgan ??..

    efficace la metafora entomologica.

    grazie

  2. ciao redaxione quel famoso monaco benedettino di cui a parlato parguex qualcuno di voi sa il nome ?… . se puo essere altrimenti fa niente…

  3. Credo sia Jean-Baptiste Nicolas Robert Schuman (Clausen, 29 giugno 1886 – Scy-Chazelles, 4 settembre 1963) è stato un politico francese, ritenuto uno dei padri fondatori dell’Unione Europea.
    Il 9 giugno 1990, il vescovo di Metz, monsignor Pierre Raffin, autorizzò l’apertura del processo di beatificazione. Schuman fu proclamato Servo di Dio nel maggio del 2004, con la conclusione del processo diocesano. I documenti sono stati inviati in Vaticano, dove la Congregazione per le Cause dei Santi sta studiando il dossier. (tratto da Wikipedia). Se non è questo anch’io vorrei sapere chi è sto monaco.

    1. Forse cerchi Postel-Vinal

      Il Fiscal Compact viene dalla Francia, è un’idea di Postel-Vinay, monaco benedettino e direttore della Prospettive presso il Governo francese, il quale in un’intervista contenuta nella rivista degli ex studenti dell’Ecole polytechinque ha scritto: “L’obiettivo è quello di ridurre almeno di metà il potere d’acquisto delle popolazioni europee”. A quanto pare, la Germania non ha ancora osato fare quello che ha fatto Sarkozy: ridurrre immediatamente del 25% le spese pubbliche, facendo chiudere scuole, ospedali ed infrastrutture. 

      Lo scandalo prosegue quando Hollande dice di voler rinegoziare il Trattato: è come rinegoziare il dogma dell’immacolata concezione con il Vaticano. 

      Perchè siamo giunti a questo? Perchè l’UE oggi è l’Assurdistan? 

      Diamo un po’ di dati. Tutto nasce da un postulato teologico: se si distrugge lo Stato e l’economia reale, si può aumentare il valore speculativo del debito pubblico detenuto da banche franco-tedesche (ad esempio il debito greco è quasi tutto detenuto da tali banche). Il debito pubblico rappresenta soltanto il 5-7% degli asset detenuti dalle banche, quindi come spiegarsi questa nuova peste nera che sta mietendo vittime in Europa? 

      Innanzitutto, va detto che le banche francesi e tedesche hanno subito enormi perdite, causate non dal debito ma da perdite su asset privati speculativi. Le banche franco-tedesche hanno preso a prestito miliardi di dollari presso le banche americane: altro segno del fatto che nessuno vuole l’Euro. 

      Le banche franco-tedesche hanno riciclato dollari nel mondo, ed ora non hanno dollari da restituire alle banche americane: Obama acconsente a prestiti giornalieri alle banche europee, altrimenti il sistema crollerebbe. 

      Tutti sanno che Grecia e Italia non rimborseranno il debito: è una cornucopia che mantiene il capitalismo europeo. Più si distrugge l’economia reale, più il valore speculativo degli asset aumenta, più si alzano gli interessi, più le banche compensano le loro perdite.

    1. registra le esportazioni nette di un paese in beni e servizi, oltre a utili netti da locazione, interessi, profitti, dividendi e trasferimenti netti (come i fondi pensione e le rimesse dei lavoratori), da e verso il resto del mondo durante il periodo specificato . Questi dati sono calcolati su un tasso di cambio base, cioè, non, in potere d’acquisto (PPA).

      Nel grafico vedi tre coloro è perchè quando lo leggi devi pensare tre settori e due regole: settore pubblico-verde, settore privato-rosso, settore estero-azzurro; regola 1: tutti e tre i settori non possono essere contemporaneamente in deficit; regola 2 tutti e tre i settori non possono essere contemporaneamente in surplus… dalla slide 21 vedi come combaciano i dati dal 1996 al 2011 italy presentation draft 1-120221154517-phpapp02 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.