Fonte: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=938

IL CALAMARO VAMPIRO E UNA LEZIONE DISPERATA.

 

 

 

Forse il mio 0,2% che pensa e capisce quello che dico da 14 anni capirà queste righe. Sono – e posso permettermi di dire siamo, se considero Gianluigi Paragone e il suo staff, se considero Davide di Comedonchisciotte e pochissimi altri – alla disperazione. La versione ironica e divertente di questa disperazione l’avete letta nel mio ultimo “File Audio”, ma parliamo di una tragedia. Abbiamo capito che trasmettere alla gente le notizie che veramente gli cambiano la vita, quelle che gliela devastano, quelle che gli rivelano chi davvero comanda disprezzandoli e indifferenti a qualsiasi loro sofferenza, dirgli il male che gli faranno (tanto), e il futuro da schiavi dei loro figli, bè, raccontargli tutto questo è INUTILE.

 

La gente non capisce niente, la gente va coi buffoni di moda, vota gli 80 euro, e soprattutto anche mai dovessero aver intuito qualcosa, alla fine non fanno niente, nulla, morti davanti alla Tv o stramorti davanti al pc.

 

La notizia dell’ultima indicibile porcata mondiale del Calamaro Vampiro (è il soprannome che Wall Street dà al mostro bancario Goldman Sachs) forse l’avrete letta. Bè, inutile che ne parli io qui, ne do solo un breve accenno. Goldman, si dice sulla stampa specializzata, ha piazzato i suoi tentacoli ovunque nel mondo, nella crisi finanziaria del 2007 era in combutta con l’Hedge Fund di John Paulson per truffare mezzo Pianeta e ¾ d’America vendendo prodotti finanziari marci, mentre allo stesso tempo scommetteva contro quei prodotti per intascare polizze assicurative. Il povero senatore Carl Levin e la sua Commissione d’Indagine del Senato USA ci hanno provato in tutti i modi a fermare il Calamaro Vampiro, ma quegli occhi spaventosamente furbi di Lloyd Blankfein, il n.1 al Calamaro, hanno disarmato persino un gigante furioso come Levin. E Goldman ha continuato imperterrita.

 

Ora si scopre che il Calamaro Vampiro si è inventato una banca fittizia in Lussemburgo per prestare 835 milioni di dollari fittizi al portoghese Banco Espirito Santo che era ed è una delle banche più fallite della Storia, per poi intascarsi le intermediazioni fittizie che sarebbero apparse come positivi sui libri contabili del Vampiro per allettare gli investitori, e allo stesso tempo Goldman si è ricomprata parte del finto prestito a tassi ridicoli per poi rivenderlo, scremandoci sopra, agli investitori gonzi del mondo. E qui il Calamaro fa un’altra porcata: investe una manciata di soldi in azioni del Banco Espirito Santo (che si sta letteralmente decomponendo come un cadavere) così che tutto il mondo dei gonzi avrebbe detto: “Ohi! Se Goldman investe lì allora cavoli! compriamo subito anche noi!”. Compriamo cioè la truffa di cui sopra. Geniali eh?

 

Il Calamaro Vampiro finisce però con una mezza sconfitta, perché il collasso del Banco a inizio agosto gli blocca la truffa a metà binario. Ma Goldman non perde mai, e già il Portogallo sta pianificando di rimborsargli il resto.

 

Un girotondo fasullo, banca finta, soldi finti, transazioni inesistenti, ma gente vera fottuta nel portafoglio per cifre colossali. Il tutto reso possibile dal fatto che la Finanza dei Calamari Vampiri si serve di cervelli che si mangiano un astrofisico in 60 secondi e che lavorano 24 su 24 e inventano cose come questa fatta col Banco portoghese, cose che hanno anche un bel nome: SPV, cioè Special Purpose Vehicles, ma che hanno anche la bella caratteristica non comparire nei libri contabili delle banche in questione. Uno poi deve chiedersi, ora che il momento dell’esame europeo della salute delle nostre banche si avvicina (ottobre), quante di queste banche sono zeppe di SPV marci nascosti in ogni anfratto degli istituti, e voi credete che Draghi li scoprirà? Se poi arrivate al mondo dei Derivati, addio, facciamo ciao ciao con la manina a questi mostri spaziali del Potere e mettiamoci tutti in fila per il tatuaggio sul braccio. Stessa proporzione di potere.

 

La lezione drammatica è questa: ma vi rendete conto che oggi, con la scomparsa della spesa dello Stato uccisa dalle Austerità Eurozona, le banche sono diventate Stati? Vi rendete conto di cosa fanno questi mostri e che incredibile abilità hanno di aggirare tutto e tutti sul pianeta? E quindi vi rendete conto che la vostra vita economica, che è tutto, dal pane al mutuo, al negozio, ai libri di scuola, alla salute… è totalmente in mano a queste macchinazioni più astruse e potenti della fisica delle particelle? Vi rende conto che tutto il teatrino nazionale dei grilli renzini cottarellucci e vino NON CONTA NULLA? Chi comanda e chi vi rovina la vita SONO ALTRI.I Ceo di Goldman Sachs

 

E noi ve lo diciamo e ridiciamo e ri-ri-diciamo, ma no. Nulla. Boing… Boing… Boing… Boing…

Comments

  1. l’ UNICA COSA DA FARE E’ TROVARE UNA TELEVISIONE CHE SI PRESTI ,SENZA SE E SENZA MA, A DARE SPAZIO ILLIMITATO A CHI COME PAOLO BARNARD COMBATTE QUESTO ORCO MONETARIO, IN OGNI CASO TANTI SONO QUELLI CHE INIZIANO A CAPIRE LA TRUFFA E PRIMA O POI CI SI RIBELLERA’

  2. Finchè le persone,la ggente avrà un euro da spendere,tutto questo continuerà,perchè non sono le decine di migliaia o le centinaia di migliaia che possono cambiare le cose.Cambierà ,la gente si ribellerà quando avrà capito che non ha i soldi per la benzina,per il gas per scaldarsi e farsi da mangiare.Finchè ci si riesce a barcamenare il tran tran andrà avanti.Lo sò che fà incazzare ma temo che sia così.Non siamo ancora arrivati alle brioches prima della ghigliottina

  3. in attesa che tutti capiscano, io li ripagherei con la stessa moneta e cioè creando una banca “realmente” popolare dove ,cioè, il capitale è costituito da salari e pensioni. contemporaneamente proporrei di affidare agli stati l’emissione di banconote da 1 e 2 € in attesa di tempi migliori.

  4. Va bene, anzi, non va bene, ma cosa si può fare per combattere l’orco monetario? Il baratto? L’autoconsumo? La banca del tempo? La mutualità? La decrescita felice? L’obiezione fiscale?

    Un saluto …

  5. Di fronte a questi personaggi, non ci possono essere mezze misure. E non si possono nemmeno fare dei tentativi di mediazione, per discutere dell’ovvio. Prendi uno come Saccomanni, piuttosto che Draghi: con due facce così, cosa vuoi discutere? Renzi dal canto suo, è un altro perditempo che farà perdere ulteriore tempo prezioso e denaro, agli italiani; lui e tutto il pd, non hanno alcuna capacità per affrontare un problema come questo. Il movimento 5 stelle, invece, è pieno di mezze cartucce, alla base, che vanno ancora dietro alla notizia “shock”. La gente comune è quella che è… pecora. L’unica cosa da fare è creare un movimento grande, costituito da tutti i movimenti, con appoggi dall’estero, tralasciando ciascuno il proprio orticello, per dedicarsi a questo annoso e gravoso problema. Non pagare più le tasse e quello che sto cercando di dire… sarebbe solo l’inizio. Perché ormai, piaccia o non piaccia, lo dico alle mezze seghe, il problema c’è, e va risolto. E’ ora di scendere in campo. Io non sono un terrorista. Sono un padre di famiglia di 50 anni, ma vi garantisco che quello che faccio tutti i giorni, non lo fanno i ragazzi di 20 anni. Adesso basta! Altrimenti faccio una proposta per Paolo Barnard, per quando andrà da Paragone: proponi un referendum, serio, dove la gente deve poter scegliere, se vuole vivere ancora come uomo o donna, oppure, se vogliono scegliere di vivere da pecora, ed entrare nell’allevamento della troika e del fondo monetario.

  6. Certo che me ne rendo conto , ma tu barnard e voi della MMT non accusate chi parla di signoraggismo di gente che non sa quello che dice. Questo è il signoraggismo: banche PRIVATE che hanno sostituito lo stato ma facendo esattamente l’opposto di uno Stato: arricchendosi in modo smisurato ai danni della gente. Anche gli spocchiosi della MMT che difendono le banche, capiscano che le banche private non fanno un servizio ai cittadini ma hanno come unico scopo di arricchirsi illimitatamente ai danni delle persone come dei falsi Stati.

  7. ma scusate, voi parlate delle banche che sono solo dei mezzi.
    Chi davvero comanda sono gli uomini, e tutto questo casino l’hanno fatto per un unica ragione:
    abbattere il costo del lavoro spaventando tutti i lavoratori non indispendabili!
    Gli stati con le liberalizzazioni e l’esenzione dai dazi per la Cina a suo tempo fecero la loro brava parte ed ecco pronta la frittata: travaso di ricchezza da poveri a ricchi, non badate bene impoverimento globale…solo travaso… ma perchè non mettete insieme la classe dei piu’ poveri e cercate di creare una coscienza sociale a prova di media, invece di perdere il tempo in teorie economiche facilmente smontabili.. mica davvero uno stato puo’ emettere moneta a dismisura ed aumentare il debito pubblico allo stesso modo impunemente…
    Vi invito a guardare su wikipedia la classifica dei piu’ ricchi al mondo dal 2008 (anno della crisi) ad oggi: ebbene mentre nel 2008 solo pochi9 americani erano tra i piu’ ricchi, guardate ora: sono praticamente tutti americani eccetto pochi casi..non vi dice niente questo particolare? bisogna semplicemente unire le classi povere e ritravasare la ricchezza !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.