PERCHE’ ADOTTARE LA MOSLER ECONOMICS – MODERN MONEY THEORY?

La Mosler Economics ha un programma di salvezza nazionale (Programma MMT) che nessuno ha, poiché punta all’obiettivo primario della piena occupazione, pieno stato sociale e pieni servizi. Riassumiamo molto sinteticamente: lo Stato si riappropria della sovranità monetaria dopo l’uscita dall’euro, quindi può comprare qualsiasi cosa sia prezzata nella nuova lira, inclusa la forza lavoro, istituzione di Programmi di Lavoro Garantito per assumere tutti coloro che sono rimasti senza lavoro a causa della crisi economica; questo rilancia il settore privato, fino al raggiungimento della piena occupazione. I PLG sono transitori, nel momento in cui il settore privato ritorna a crescere, il governo riduce la grandezza dei Plg, sempre però in modo da mantenere la piena occupazione. La Mosler Economics è dunque un bene di tutti e deve essere divulgata a qualsiasi gruppo o partito politico, questo è il nostro dovere. Ma mentre le politiche economiche all’interno dell’Eurozona oggi avvantaggiano solo l’1% della popolazione a discapito del 99%, chi avvantaggia la Mosler Economics? Vediamo.

I DISOCCUPATI, I SENZATETTO, I NULLATENENTI

Ovviamente. Infatti la Mosler economics aiuta soprattutto chi è in difficoltà estrema, chi non è mai stato aiutato da nessuno, chi è alla ricerca di lavoro da tempo e ormai ha perso le speranze, chi lo aveva e a causa della crisi l’ha perso, chi deve ricorrere all’elemosina dei passanti in centro pur di poter mettere qualcosa sotto i denti. La Mosler Economics corre in aiuto degli emarginati e dei disoccupati  offrendo lavori retribuiti dal Governo all’interno dei Programmi di Lavoro garantito. Sono lavori dove è richiesta una forte presenza umana e di grande utilità sociale: assistenza sociale alle famiglie, ai disabili.. Cura dell’ambiente, riciclaggio, messa in sicurezza del territorio, risoluzione del dissesto idrogeologico, messa a norma di edifici non antisismici, cura dello sconfinato patrimonio naturale-artistico italiano, manutenzione delle opere pubbliche fatiscenti, servizi sanitari, vigilanza di quartiere. Quindi chi al momento non ha uno stipendio lo otterrebbe e andrebbe poi a spenderlo acquistando beni e servizi di cui ha necessità da aziende del settore privato, di fatto aiutandole. Il governo fisserà lo stipendio dei Plg in modo da poter vivere decorosamente, arrivando tranquillamente alla fine del mese. Stop all’elemosina per poter vivere, stop alla disperazione causata dalla perdita di lavoro.

 GLI OPERAI, GLI IMPIEGATI, I DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI

Se ci sono molti disoccupati in giro, o gente che ha stipendi da fame, questo diventa un problema anche per chi fortunatamente un lavoro ancora ce l’ha. Nel momento in cui i Plg danno un lavoro a chi ne aveva bisogno, questi vanno a spendere e consumare alimentando il settore privato in crisi. Di conseguenza chi ha un lavoro avrà sempre maggiore sicurezza per il futuro, poiché la propria azienda riprenderà a vendere con più facilità, e in maniera più stabile, considerate le politiche fiscali di bassa tassazione e pieni servizi pubblici e bassa tassazione, oltre che il paracadute dei Plg. Inoltre gli imprenditori del settore privato non potranno più pagare salari da fame, in quanto i dipendenti privati possono a quel punto migrare verso i Plg, dove lo stipendio fissato dal governo funge da reddito minimo garantito. Quindi lo stipendio nel settore privato sarà necessariamente più alto di quello pagato nei Plg; i benefici per i lavoratori delle aziende private, con un aumento della disponibilità finanziaria e delle tutele, sono evidenti. Allo stesso modo, i dipendenti pubblici ottengono molti benefici, in quanto il governo che ha la propria moneta non ha bisogno di tagliare i fondi ai settori vitali dell’apparato statale, ma anzi può nazionalizzare settori strategici e pagare sempre gli stipendi. Oltretutto i dipendenti del settore pubblico possono chiedere degli adeguamenti salariali, che il governo non ha nessun problema ad accogliere nei limiti della piena occupazione, aumenti che si tramutano in un beneficio sempre maggiore per tutta l’economia. Più soldi a fine mese, maggiore produzione e acquisto di beni e servizi all’interno del settore privato.

 GLI IMPRENDITORI, I COMMERCIANTI

Come è facilmente intuibile da quanto scritto sopra, gli imprenditori e i commercianti ottengono benefici incalcolabili da questa politica economica. Innanzitutto pensate a quanti cittadini oggi non comprano i vostri beni e servizi perché devono assolutamente risparmiare e spendere solo per le spese irrinunciabili (quando va bene), oppure perché semplicemente non arrivano alla fine del mese e ha letteralmente finito i soldi.
Immaginate invece ora una nazione dove chiunque, fuori dalla vostra sede o dal vostro negozio, abbia uno stipendio. Non solo, stipendi che permettono alla gente di vivere bene, arrivare tranquillamente alla fine del mese,  fare spese per beni e servizi voluttuari (che oggi son considerati un lusso!) e anche risparmiare! Ovviamente questo permette all’attività commerciale di avere un’ottima stabilità dal punto di vista dei ricavi, in aggiunta lo Stato che si riappropria della sovranità monetaria non ha necessità di imporre un’alta tassazione come oggi, e può tranquillamente detassare il costo del lavoro, permettendo ai datori di lavoro privati di pagare stipendi più alti rispetto alla soglia fissata dai Plg. Inoltre il governo, con la nuova lira, può abbassare drasticamente la tassazione su tutti i costi fissi che le imprese devono sopportare, come il costo dell’energia elettrica, il riscaldamento, l’acqua ecc. Minori spese per le aziende, e maggiori ricavi. Le aziende private usufruiranno del Plg andando a pescare lavoratori già formati e preparati ottimamente.

I DISABILI, GLI ANZIANI, GLI STUDENTI, LE FAMIGLIE CON FIGLI

Come abbiamo già detto, buona parte dei Plg sarebbe incentrata sull’assistenza: un disabile, un anziano non autosufficiente, o una famiglia che ha dei figli piccoli sarebbero aiutati da un team di persone pagate e fortemente addestrate dal governo per garantire tutto ciò di cui hanno bisogno. Tutti i giorni. Immaginate che benefici si possono ottenere da questo in termini di serenità e miglioramento della qualità di vita, benefici anche psicologici. Nessuno sarebbe lasciato al proprio destino e verrebbe garantita una vita decorosa a chiunque. Perlomeno si risolverebbero molte lacune che oggi sono presenti nell’odierna società. Gli studenti, che oggi devono studiare con la quasi certezza di non trovare lavoro stabile, potrebbero partecipare a dei Plg appositamente previsti per la loro categoria dal governo, che non portino via troppe ore allo studio e permettano allo stesso tempo di avere paghe decenti, tutte le tutele possibili, e anche una formazione pratica, in modo da essere già pronti per il mondo del lavoro una volta laureati.

 I PENSIONATI

Nell’Italia che si riappropria della sovranità monetaria, sarà lo Stato a gestire i fondi pensionistici, senza problemi in quanto non potrà mai terminare la propria moneta. Le pensioni saranno a livelli di dignità e benessere perché lo Stato avrà ben compreso che esse non dipendono da “quanto versato”, senza contare di tutti i servizi su misura garantiti dai Plg che potranno rendere migliore la vitaanche in età avanzata. Stop all’erosione dei risparmi per sottoscrivere pensioni integrative private.

I POLITICI

Ebbene sì, anche i politici otterrebbero grandissimo beneficio dall’adozione della Memmt. Chi applica il programma di salvezza nazionale infatti, porterebbe il paese dalle rovine alla prosperità nel giro di qualche pochi anni. Con i meccanismi che abbiamo descritto, si genererebbe una forte crescita economica, accompagnata dalla tutela dell’ambiente e da un eccellente stato sociale che non lascia nessuno al proprio destino. In poche parole una società più giusta possibile. Gli elettori sarebbero riconoscenti alla parte politica che attua il programma, premiandola con i voti. La politica tornerebbe a fare gli interessi dei cittadini, in osservanza degli articoli 1 (L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro) e 3 (È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese) della Costituzione.

Vedete, la Mosler Economics modern money theory è un bene di tutti, e a vantaggio di tutta la società. Auspichiamo che qualche politico si decida ad adottarla. Noi siamo, ancora una volta, sempre disponibili.

Crisi da cancellare

 

Comments

  1. Mi sono dato una risposta, del perchè nessun politico parli mai della ME-MMT. Del resto anche i media importanti la ignorano. ME-MMT à un grosso difetto,per le persone sopra menzionate.
    Perchè è troppo perfetta per l’economia di una nazione sovrana,prevede tutto. Ai politicanti non lascia spazio per le loro manovre truffaldine economiche.In oltre quel giornalista A 360 GRADI (ROMPI CO………) di PAOLO BARNARD E’ COME UN MASTINO CHE AZZANNA CHIUNQUE , non si comporti correttamente ai dettami della ME-MMT. E’ l’unica scienza macroeconomica con tutti I suoi macroeconomisti di fronteggiare le lobbi neoclassiche ecc. Ecc. Che ci stanno DISTRUGGENDO NON SOLO ECONOMICAMENTE. ME-MMT è APOLITICA , qualunque formazione polica la può utilizzare perchè è funzionale al 99% della popolazione. Leggetela e visionate I vari filmati di PAOLO BARNARD trovate tutto in rete.

  2. Buongiorno, sono disoccupato da piu’ di 2 anni ,ho anche cercato di mettermi in proprio aprendo un attivita’,anche il mio consulente commerciale mi ha sconsigliato , poiche’ appena si apre una partita iva lo stato ti aggredisce ,tra contributi da versare all’inps e spese varie compreso il commercialista si superano circa i settemila €. .A questo punto un attivita’ nuova ,quanto deve incassare al giorno se aggiungiamo un negozio per affittarlo non al centro ma in periferia , chiedono circa 800/1000 €.al mese ,dovro’ lavorare per loro gratis e rimettendoci anche dei sodi ,non parliamo dei contributi inps che vanno completamente persi in quanto nella mia vita lavorativa ad oggi per il mio precariato ho versato per il raggiungimento pensionistico contributi per 10 anni e adesso che la mia eta’ e di 54 anni ,mi chiedo per chi devo versare i contributi se apro l’attivita’. Cordiali saluti ,Luigi

    1. Fai la domanda nel posto sbagliato. Se nel paese in cui vivi venisse applicato ciò che è stato descritto in questo articolo la tua situazione semplicemente non si verificherebbe.

      I tuoi contributi vanno a chi adesso prende la pensione e le tue tasse vanno a pagare interessi su Bot, Btp e Cct semplicemente perchè lo Stato non può stampare soldi per pagare le sue spese e deve prenderli dalle tue tasche. Non c’è via d’uscita a questo abominio se non in ciò che è scritto in questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.