Fonte: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=943

ABBIAMO VINTOOO! DRAGHI CROLLA E INVOCA KEYNES. YAHOOOOO!

Alla fine neppure lui ce l’ha fatta, neppure sto cadavere telecomandato dal Neofeudalesimo e cresciuto a scudisciate Neoliberiste, quelle di Hayek, Friedman, da cui escono anche gli Alesina, Serra, Taddei, Boldrin o Giavazzi (gli unici tordi rimasti al mondo della serie “l’euro ha fatto tutto giusto, guai mollarlo”, cui seguono sbadigli e sghignazzi di Goldman Sachs, JP Morgan, Krugman e altri principianti di questa sorta).

Ma Draghi ieri ha fatto outing, e si è strappato la camicia mostrando sul petto il tatuaggio di John Maynard Keynes. Ebbene sì!

00 draghi08

Mario era all’Eurofi a Milano, e per fortuna che c’era un cronista del Wall Street Journal, perché se no tutto questo non l’avremmo mai saputo sui nostri quotidiani (pardon, conato). E quindi Draghi, ormai fucilato alla schiena dalla Germania che l’ha bocciato a morte tre giorni fa, ormai sepolto da un’irrimediabile deflazione dell’Europa cui non ha mezzi per rimediare, ormai umiliato come l’uomo che ha presidiato la distruzione di una civiltà economica, ormai senza più mezzi per fare nulla, insomma, Mario Draghi ha abbracciato di colpo Keynes (e Mosler Economics che è Keynes adattato al terzo millennio) e a Milano ha detto:

A) I governi devono agire con forza per incoraggiare gli investimenti, includendo garanzie di Stato per le Piccole Medie Imprese.

B) E, quando i conti glielo permettono, i governi devono spendere soldi di Stato. (Giavazzi ricoverato per attacco fulmineo di anusite emorroidaria)

C) Solo se le politiche monetarie saranno affiancate da politiche strutturali e da politiche economiche di spesa di Stato, vedremo gli investimenti tornare in UE. La Banca Centrale non può fare tutto da sola. (Cosa vi avevamo detto noi della Mosler Economics per anni? Senza politiche economiche di spesa di Stato, la politica monetaria non può fare niente. Serra e Alesina colpiti da psoriasi fulminante, volano alle Canarie con Ryan Air)

Mario, quanto ci hai messo! Ma come ci insegna il Figliol Prodigo… welcome fra noi.

Comments

  1. Ma perchè in Germania (nella tana del LUPO) esiste da un anno un partito anti-Euro serio (e non paranoico) ed organizzato che sta mettendo a repentaglio la tenuta della Merkel (addiritturaaaa!) ed in Italia non ci riusciamo per i personalismi ed i microscopici distinguo
    dei vari fautori della fuoriuscita?
    L’ho già detto altre volte: Bagnai, Barnard, Borghi ed altri dovrebbero sedersi ad un tavolo, discutere assieme e poi….AGIRE!

  2. Purtroppo Draghi è stato molto chiaro sulla sua idea di investimenti e fonte degli stessi, dicendosi aperto sostenitore della “Capital Markets Union” proposta da Junker (figlia naturale della Banking Union) e zuccherino dato alla City di Londra. Come si dice, due piccioni con una fava…

    http://www.nytimes.com/2014/07/21/business/international/5-pillars-of-a-capital-markets-union-in-europe.html?_r=1

    http://www.telegraph.co.uk/finance/newsbysector/banksandfinance/11088292/Jean-Claude-Junckers-blessing-on-capital-markets-union-is-just-what-City-wants.html

  3. per adesso sono solo parole, i fatti non si vedono

    poi mi preoccupa il punto B ” E, quando i conti glielo permettono,…”

    quindi a noi italiani non ce lo faranno fare……..

    c’e’ poco secondo me da cantar vittoria, se non per le parole “scappate” a Draghi
    per il resto non cambiera’ nulla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.