Allagamenti in Gran Bretagna, fonte meteoweb

A seguito delle inondazioni che hanno colpito il sud dell’Inghilterra, il Premier inglese David Cameron ha rilasciato, durante una conferenza stampa dell’11 febbraio 2014, alcune importante dichiarazioni. Ci auguriamo che Cameron le adoperi per evitare di applicare, per motivi ideologici, le austerità che colpiscono duramente anche la popolazione della Gran Bretagna.

Qui l’articolo, fonte The Guardian.

“Qualsiasi cosa serva, il denaro non sarà un problema – ha detto Cameron – Siamo un paese ricco, abbiamo un’economia in crescita. Se c’è bisogno di soldi per il risanamento, questi saranno messi a disposizione. Se il denaro è necessario per aiutare le famiglie a rimettersi in piedi, che il denaro sia reso disponibile”.

Non è una questione di denaro. Non si tratta di ‘o/o’ (scegliere tra due opzioni, ndt)*. Non si tratta di scegliere tra conservare lo stanziamento di denaro per gli aiuti all’estero o destinare quei soldi alla spesa interna. Ciò di cui noi abbiamo bisogno sarà speso. Come primo ministro, assolutamente garantirò che ciò sarà fatto. Ne ho parlato al cancelliere.

Sì, naturalmente ci sono i vincoli finanziari, sì, naturalmente, abbiamo ancora un grande deficit di bilancio, ma siamo un paese ricco, abbiamo un’economia in crescita, abbiamo gestito con attenzione le finanze della nostra nazione*. Questa è un’emergenza per il nostro paese e noi spenderemo i soldi dove sarà necessario”.

Purtroppo nessun politico italiano può sognarsi di dire frasi come “Il denaro non sarà un problema”. Non lo hanno detto neppure per la tragedia de L’Aquila, neppure per il terremoto in Emilia.

*Cameron ovviamente fa propaganda, e tace sul funzionamento di uno Stato con moneta sovrana. La Gran Bretagna negli ultimi cinque anni ha cumulato deficit di bilancio del 35,2% del Pil (12% se dovesse rispettare le regole di Maastricht). Cameron sa che non deve tassare per finanziare la spesa per gli allagamenti, sa che la Bank of England gestisce gli interessi sul debito pubblico.

Deficit Gran Bretagna

 

Inoltre Cameron risponde a Nigel Farage dell’opposizione, il quale dovrebbe conoscere bene le implicazioni della sovranità monetaria ma anche lui, per propaganda becera, chiede di togliere i sussidi a favore degli stranieri per ricavare il denaro necessario a investimenti come quelli necessari nelle zone alluvionate.

 

 

Comments

  1. ok ma qual’è il limite ( o la regola ) alla quantità di denaro che uno stato a moneta sovrana può emettere in modo da non far aumentare in maniera preoccupante l’inflazione

    1. La piena occupazione. Si immagini un campo di grano: occorre fornire l’acqua (liquidità) in grado di far crescere rigogliosamente tutte le spighe, senza che alcune appassiscano per siccità o che, invece, marciscano per accesso di liquidità.

  2. Non ci scommetterei molto sul fatto che questi politici conoscano veramente il funzionamento dei sistemi monetari fiat. Senz’altro lo conoscono gli economisti monetaristi, ma i politici sono spesso delle pedine nelle loro mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.