I sette presupposti necessari affinché la teoria dell’equilibrio possa concretizzarsi e non restare soltanto una ipotesi astratta. Eppure il “Pensiero Unico Neoliberista” si è imposto a livello planetario fino al famoso acronimo “T.I.N.A”, “Non ci sono alternative”

Da imprese e lavoratori continua il travaso di ricchezza verso i latifondisti finanziari: tutto confermato dal governo. Lo Stato da amico a “tiranno”: chiede tasse più alte della spesa pubblica (da 23 anni…). Mentre il 99% continua a subire, pensando che sia colpa propria o, al massimo, della “casta”

L’attività di divulgazione economica proseguirà sabato 26 settembre alle ore 21 con un incontro dedicato alla gestione mirata del processo di transizione.

Appuntamento sabato 26 settembre a Macerata per un incontro organizzato dall’associazione regionale Me-Mmt Economia per la piena occupazione e il Movimento di Difesa dei Lavoratori Autonomi

Le elites finanziarie ed industriali dominanti, sanno che esse si devono servire degli strumenti mediatici, al fine di creare una sovrastruttura ideale, se non quasi ideologica, comprensiva di pregiudizi, luoghi comuni e falsi mit

Il grande Stato asiatico continua a crescere dell’8% grazie anche ad una politica pubblica di spesa in deficit e il sostegno a programmi che garantiscono l’occupazione. Ma l’eccessivo timore dell’inflazione, gli interessi esteri e investimenti che non riducono le disuguaglianze sono un rischio potenziale per questo componente dei Brics

La MMT invece propone ai governi di porsi degli obiettivi di natura reale come ad esempio infrastrutture moderne e sicure, tutela ambientale, piena occupazione, un pieno stato sociale, dunque l’interesse pubblico

Da uno spunto di Stefano Sylos Labini ribadiamo la necessità di Piani di Lavoro Garantito che possano condurre ad uno stato di piena occupazione. In Italia, in Europa, nel mondo

Nella trasmissione “In Onda” su La7 Mario Monti sfoggia l’autorazzismo italiano e Marco Travaglio e Ferruccio De Bortoli gli danno man forte con triti luoghi comuni, spalleggiati dai conduttori David Parenzo e Tommaso Labate.