L’intervento a La Gabbia: “Parlano per trovare giustificazione di fronte all’opinione pubblica ma obbediscono al super-potere europeo composto da Banca Centrale, Commissione Europea e Fondo Monetario”

L’ex segretario di Stato americano e professore ad Harvard in un articolo sul Financial Times analizza l’inversione di marcia del Fondo Monetario Internazionale. Anche se è ancora timoroso rispetto agli assunti della Mmt, è importante sapere che l’austerità è bocciata concettualmente persino da chi l’ha richiesta per anni

Il primo cittadino, del Partito Democratico, critica la sudditanza all’Europa della finanza: “D’altronde il governo Monti fu imposto da quel sistema. La nostra città non può essere ricostruita non solo attraverso i fondi pubblici, ma neanche con un mutuo. Così anche in città sta tornando l’estrema destra”

Analisi dei casi di Stati Uniti, Cina, Germania e Italia: il super-export non aiuta davvero l’economia nazionale perché si ottiene con deflazione salariale e contrazione dei consumi interni. Ad esempio durante il “Miracolo Economico” degli anni ’60 il saldo delle partite correnti era negativo

Pillola dall’economista Modern Money Theory dell’Università di Newcastle, in Australia: “Esse rappresentano invece un drenaggio di liquidità qualora il governo voglia ridurre la capacità di spesa del settore non governativo”

Acquisto di parte della Cassa Depositi e Prestiti Reti, ingresso nel settore energetico e delle reti di distribuzione, come Eni, Enel, Ansaldo, ma vi sarebbero contatti per l’acquisto del Fondo italiano per le Infrastrutture e da qui a Metroweb, elemento chiave per la modernizzazione della rete di fibra nazionale: “Altri paesi europei si sono rifiutati di ammettere gli stranieri nelle loro reti”

Articolo dell’economista statunitense sulla situazione dell’Eurozona: “Bel Paese costretto ad alzare le tasse, tagliare la spesa e privatizzare, così distrugge qualsiasi prospettiva. L’unica soluzione è al di fuori dell’immaginazione dei neoliberisti al potere”