Brillante analisi sul falso mito che crede gli USA o altri Paesi con un consistente debito pubblico nella loro valuta a tasso di cambio fluttuante sull’orlo dell’iperinflazione

Olli Rehn, vice presidente della Commissione europea ha detto che un rapporto debito pubblico/PIL superiore al 90% danneggia la crescita. Falso

Per organizzare un incontro sul Programma ME-MMT contatta il gruppo territoriale della tua zona

Mercato auto Giappone 2012: meno 69%
Mercato auto USA 2012: più 9%
Ma… ma il Giappone è super export! Gli USA no!
Lo stesso. L’esempio da imitare è il Giappone, super export, titoli di Stato in mano ai giapponesi.
Ma allora perché il loro mercato auto è quasi annientato? Perché hanno i consumi più bassi dell’Occidente? Perché hanno stipendi in calo da 10 anni?
Non fare domande idiote. Il Giappone sta meglio. L’export è tutto.
Ma perché?
Perché sì.
FONTE: http://www.paolobarnard.info/

Dal Messaggero del 23/01/2013:
“«La vera natura di alcune operazioni riguardanti il Monte dei Paschi di Siena riportate dalla stampa è emersa solo di recente, a seguito del rinvenimento di documenti tenuti celati all’Autorità di Vigilanza e portati alla luce dalla nuova dirigenza di Mps», afferma la Banca d’Italia in una nota.”
Oggi Mps in una nota ha affermato che «le analisi, avviate nel mese di ottobre 2012 inizialmente su Alexandria e successivamente estese anche a Santorini e Nota Italia…
Notate i due grassettati. Banca d’Italia parla di rivelazioni recenti e portate alla luce dalla nuova dirigenza MPS. La nuova dirigenza s’insedia il 27 aprile 2012. E’ quindi dopo l’aprile 2012 che essa scopre i documenti incriminanti sull’uso di derivati truffaldini. Tenete a mente aprile 2012. Nel secondo grassetto si parla di analisi avviate da MPS nell’ottobre 2012. Tenete a mente ottobre 2012.
Ora tenete a mente questa data: febbraio 2012, mesi prima delle date relative alla ‘grande scoperta’ di Profumo e di Banca d’Italia. Tenete a mente che la sostanza dei giochetti truffaldini fatti da MPS con altre banche internazionali si chiama “equity swaps
Riassunto:
A) Banca d’Italia e MPS dichiarano che tutto il pasticcio dei derivati si scopre fra l’aprile e l’ottobre 2012.
B) Il pasticcio dei derivati MPS fa uso delle “equity swaps”.
Ecco cosa scriveva un semplice corrispondente di Bloomberg nel febbraio 2012:
Investitori come Aabar Investments PJSC e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena hanno fatto uso di derivati per tentare di proteggere il loro valore o per ottenere prestiti… Monte Paschi ha accettato di mettere quote del suo capitale come garanzia nell’equity swap.”
Lo sapeva sto tizio e lo pubblicava in febbraio, mesi prima delle ‘scoperte’ italiane. Ma qui da noi Banca d’Italia e i bravi colleghi di Corriere e Sole 24 Ore? Ora scoprono l’acqua calda. What a wonderful world…
FONTE: http://www.paolobarnard.info/

Bambini che vengono affamati per onorare il culto del “bisogna fare i sacrifici”. Perché e in nome di quale dio condanniamo i nostri figli a un futuro senza dignità?

Ecco l’intervista fatta a Daniele Basciu (gruppo economico ME-MMT), durante l’incontro sul Programma ME-MMT di salvezza economica tenutosi a Cagliari, presso la Casa dello studente ERSU

Mosler Economics Modern Money Theory: l’export è un costo, l’import è un beneficio

Venerdì 18 gennaio, l’economista Boldrin e Paolo Barnard erano entrambi a L’Ultima Parola, Rai2.
Paolo Barnard: “la spesa per le amministrazioni pubbliche italiane è stata a lungo inferiore alla media europea“.
Faccia di Boldrin perplessa.
“La spesa per le amministrazioni pubbliche italiane è stata a lungo inferiore alla media europea”. È vero?
Fonte: Ragioneria generale dello Stato, gennaio 2011, La spesa dello Stato dall’Unità d’Italia, anni 1862-2009, p.2.

 
“La spesa per le amministrazioni pubbliche italiane  è stata a lungo inferiore alla media europea”.
È vero? Si, è vero, dati alla mano, ovviamente.
Ma come?!? L’Italia non era il Paese super spendaccione? Dire che la spesa pubblica potrebbe essere resa ancor più produttiva va bene, sostenere che siamo degli spreconi e che gli altri sono sempre meglio di noi a prescindere, no.  Difendetevi!