-Scarica il programma di “NON ERAVAMO PIIGS. TORNEREMO ITALIA” (pdf)

0 commenti
  1. DANIELE CERIOLI
    DANIELE CERIOLI dice:

    Nuove Idee per lo sviluppo dell’occupazione giovanile
    Da statistiche ISTAT 2011 riferite ai dati 2010 si rileva che le imprese con un collegio sindacale sono:
     SOCIETA’ PER AZIONI NR 40.088 collegi sindacali sicuramente NR 40.088
     SOCIETA’ SRL NR 491.502 collegi sindacali stima circa NR 60.000
     SOCIETA’ COOPERATIVE NR 47.719 collegi sindacali stima circa NR 20.000
     SOCIETA’ NO PROFIT NR 62.231 collegi sindacali stima circa NR 24.420
     ISTITUZIONI PUBBLICHE NR 15.580 collegi sindacali stima circa NR 15.580
     TOTALE DEI COLLEGI SINDACALI STIMA PRESUNTA NR 160.000
    Premesso che i compensi dei collegi sindacali dovrebbero limitarsi a 350 € a presenza per ogni membro e 500 € per il solo presidente per ogni convocazione + rimborso spese a piè di lista.
    Si propone che:
     sulla parte eccedente che i collegi percepiscono venga effettuata una ” trattenuta straordinaria per l’occupazione giovanile” del 20%
    Si propone inoltre che:
     venga effettuata una ”trattenuta straordinaria per l’occupazione giovanile” del 10% anche su tutti i compensi di amministratori e dirigenti pubblici e privati sulla parte eccedente che questi percepiscono oltre euro 75.000 lordi da rit prev ed erariali
    Le somme così trattenute sono accantonate in un fondo straordinario del bilancio delle imprese e delle istituzioni pubbliche in attesa di essere utilizzate di concerto con le regioni che ne raddoppieranno la consistenza (+100%) al momento della realizzazione da parte dell’impresa e delle istituzioni pubbliche di un progetto di assunzione di nuovi giovani apprendisti o altro percorso previsto dalla occupazione giovanile cofinanziata dal pubblico.
    STIMA MINIMA OPERATIVA DELLA PROPOSTA
     Trattenuta straordinaria per singolo collegio 3.000 € x totale collegi 160.000 = € 480.000.000
     Trattenuta straordinaria per singolo ammin/dirig 2.000 € x totale amm/dir 500.000 = € 1.000.000.000
     + 100% contributi delle regioni all’attuazione dell’assunzione – € 1.480.000.000
    BENISSIMO con circa 3 miliardi di euro si potrebbero assumere 66.667 GIOVANI a 15.000 euro lordi annui Per 3 anni totale costo progetto 45.000 € (esenti contributi previdenziali) per ogni giovane assunto per 3 anni.
    NOTIZIE UTILI DA SAPERE
    Secondo gli archivi di Cerved Group, sono più di 76 mila le società di capitale che al 31 dicembre 2009 avevano un organo di controllo, un dato in lieve crescita (+1%) rispetto a quello dell’anno precedente. La quasi totalità di queste aziende ha un collegio sindacale, mentre le imprese con un organo di controllo diverso sono in Italia una vera e propria rarità: solo 276, per un calo di oltre il 20% rispetto a un anno prima (346). A spartirsi le 255 mila poltrone dei collegi, circa 63 mila sindaci, in aumento del +5% rispetto al 31 dicembre 2008. La maggior parte dei revisori, il 61%, si divide tra più poltrone: al vertice della piramide degli ‘stakanovisti’ è possibile individuare 36 sindaci che accumulano più di 50 cariche e che siedono nei collegi di 1.167 imprese, seguiti da 317 che hanno un numero di incarichi compresi tra 30 e 49 e da 2.334 sindaci che siedono su un numero di poltrone compreso tra 15 e 29. Complessivamente, un decimo dei sindaci è presente in quasi la metà delle 76 mila imprese che hanno un collegio e un quarto dei sindaci in oltre il 74%. I dati anagrafici dei sindaci testimoniano che l’esperienza aiuta a costruirsi una fitta rete di relazioni: come è prevedibile, infatti, l’età media dei sindaci cresce all’aumentare del numero di poltrone accumulate, rimanendo comunque piuttosto elevata (superiore a 50 anni). Gli under 40, sono solo il 16,2% dei 63 mila sindaci italiani; la fascia più rappresentata è quella che va dai 40 ai 49 anni (il 37% dei sindaci), seguita dagli over 60 (28%) e da quella 50‐59 anni (19%).

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *