Alexis Tsipras non ha mai pensato ad un “Piano B”; l’ex ministro dell’Economia greco Yanis Varoufakis ha affermato che nel suo paese non vi fossero le competenze tecniche necessarie ad un abbandono della moneta unica.

Così bisogna leggere, ad esempio sul numero odierno de “Il Fatto Quotidiano”, Mario Seminerio, che “oggi appare ancor più drammaticamente evidente che non è possibile alcuna uscita unilaterale dalla moneta unica” e “anche la soluzione alternativa, la dissoluzione concertata è semplicemente infattibile”. Soluzione? “Ciò significa che l’Eurozona ha confermato di avere in sé il seme dell’autodistruzione e che questo virus sta diventando sempre più aggressivo e resistente alle terapie”.

Insomma: siamo destinati alla morte lenta e crudele.

Ma a questi vagiti da Pensiero Unico o meglio “T.i.n.a.” (There Is No Alternative, Non Ci Sono Alternative), la Me-Mmt continua a rispondere con profili tecnici altissimi e aggiornatissimi. Le medicine esistono e sono il sangue di un corpo che torna sano e democratico.

Assolutamente da non perdere dunque l’incontro previsto sabato prossimo, 18 luglio, a Castiglione del Lago, in Provincia di Perugia. Doppia sessione, mattutina (10-13) e pomeridiana (14-17.30). Tema dell’incontro: “Uscendo dall’Euro”.

Relatori: Moreno Pasquinelli e Leonardo Mazzei di “Ora Costituente”, i professori dell’Università di Siena Sergio Cesaratto e Ernesto Sacrepanti, e i referenti della Mosler Economics Mmt Mario Volpi e Filippo Abbate. L’incontro vede l’organizzazione attiva dei gruppi Me-Mmt Umbria e Toscana.

Nel manifesto tutti i dettagli.

Uscendo dall'euro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.