fonte: Riviera Oggi

Renzi-con-80-euro-satira-sul-web1-780x400

 

Ho seguito con simpatia le dichiarazioni di Renzi alla direzione del Pd. Il ragazzo è simpatico e fa tenerezza perché, se vivesse in un’altra nazione, governerebbe per 40 anni. Così invece, con i consiglieri che si ritrova – da lui scelti – fa un sacco di confusione. Poi c’è anche politichese pop (sento adesso: “Nessuna riforma farà ripartire l’Italia senza la più importante, la riforma della Fiducia”, i soliti baci perugina), ma quello ci sta a certi livelli.

Occorre perdere 1 minuto, perché scritto in maniera ultra-stilizzata e semplice, per capire per quale motivo, con la situazione attuale ovvero moneta oro-euro e assenza di fatto dello Stato italiano dall’economia e rigido governo tecnocratico, per comprendere come uno degli assunti-pop centrali del renzismo 2014 non sia di fatto realizzabile nell’Italia di oggi.

– Aumento di salari e stipendi?

Se accadesse, aumenterebbero i consumi (semmai non esistesse il pareggio di bilancio: esistendo, i consumi restano stazionari, come sta accadendo: ma poniamo che gli 80 euro abbiano successo).

La moneta oro-euro è la stessa in Italia, Germania, Francia, Spagna, eccetera.

L’aumento dei consumi in Italia provoca:

1. Aumento dei prezzi, più inflazione.

2. Aumento delle importazioni dall’estero

3. Riduzione delle esportazioni all’estero (i prezzi superiori a causa dell’inflazione riducono l’acquisto da parte degli stranieri).

4. Se le importazioni aumentano più delle esportazioni non avendo un cambio che si svaluta o politiche fiscali di riequilibrio, l’unica arma a disposizione (si fa per dire, è tutto demandato al mercato) è aumentare i tassi di interesse in modo da attrarre investimenti in titoli per riequilibrare lo squilibrio finanziario.

5. Questo riporterebbe l’Italia o qualunque Stato europeo ad una crisi come quella del 2010-2011.

6. Quindi nessuno Stato può autonomamente gestire nulla di fatto in Europa: deve adeguarsi per forza alla volontà della Germania.

Se non lo fa, salta in aria. Non servono manovre di Palazzo.

Comments

  1. il commento non mi convince, visto che fino al 2011 la crescita pur modesta c’era. Vuol dire che era compatibile con i trattati. Io credo invece che la Germania abbia bisogno di sudditi (cosa non nuova nella storia)..e che aver impedito alla BCE di creare moneta e avre obbligato a far sottoscrivere il debito pubblico almeno per il 30% da prestatori esteri abbia creato volutamente le condizioni attuali di perdita di sovranità. non mi sembra complicato…mi sembra atroce.

    1. Certo che è compatibile con i Trattati, perché non esistono Trattati che vincolano sull’andamento dei salari. Ma se il paese guida opera una politica di repressione salariale, gli altri paesi sono costretti ad operare nello stesso modo altrimenti incorrono in ripetute crisi di liquidità (tenendo presente che fino al 2008 la crisi di liquidità era coperta dall’espansione del credito privato, ovvero dall’indebitamento privato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.