I dati sono sconvolgenti: la Germania era fino a poco fa una nazione che esportava lavoratori, ora li importa a man bassa. Nel 2103 l’immigrazione in Germania ha toccato un record assoluto da 17 anni a questa parte. L’Ufficio Statistico di Germania l’ha detto chiaro: sono lavoratori alla disperazione che vengono da Grecia, Italia, Spagna e Portogallo. Quelli cioè che l’economicidio dell’Eurozona, voluto da Berlino e Parigi, ha portato al disastro. Marx lo sapeva, al capitale serve “L’esercito di riserva dei disoccupati”. Eccolo.

Un gruppo di economisti tedeschi ha felicemente commentato che si tratta “di lavori che andranno a riempire i vuoti qui da noi, poiché i tedeschi quei lavori non li fanno”. Back to the ‘70s. Ritorno agli anni ’70, solo che non sono più i turchi ora, ma noi ex ricchi. Infatti i nuovi immigrati sono soprattutto italiani, greci, portoghesi e spagnoli laureati, o almeno diplomati e con già un mestiere sulle spalle.

Eccoci. Berlino ha la crema a gratis. E noi, immani poveri deficienti, diciamo “Nessuno metta in dubbio l’ideale europeo!”.

Devono pisciarci in testa, è giusto, ma di più.

FONTE: http://paolobarnard.info/

Comments

  1. Già…
    speriamo almeno che il lavoro che noi coordinatori insieme agli attivisti stiamo facendo in tutta Italia serva a risvegliare le coscienze assopite.
    Complimenti “cari sostenitori” dell’UE, state facendo tornare l’Italia nelle tenebre da cui è uscita solo per pochi decenni nel corso della sua millenaria e mesta storia.

  2. Gia’….la cara Merkel ed i suoi amici stanno arrivando all’obbietivo, stiamo diventando noi gli immigrati sfruttati e disposti a qualsiasi cosa per uno stipendio….stanno distruggendo la nostra nazione e i media parlano ancora dei processi di Berlusconi…e’ vergognoso come tentano di distrarci…..Sono mesi che tento di coinvolgere le persone parlando di bce, fiscal compact, sovranita’ monetaria e altro, ma non c’e’ verso son tutti addormentati e ti guardano come se stessi parlando degli alieni….
    Spero che la gente si ribelli e cominci a capire, oppure aspettano di non avere piu’ i soldi per il pane.

  3. è davvero così..una tristezza infinita, ormai la gente non vuole nemmeno più provare a svegliarsi, adesso poi c’hanno l’anestetico definitivo: Grillo. Praticamente tutti quelli a cui inizi a parlare di problemi seri iniziano a dirti che bisogna votare M5S, mandare tutti a casa, sovranità diretta..non sanno nemmeno di cosa parlano e non hanno voglia di informarsi, gli bastano le urla di un pagliaccio e un po’ di rabbia sfogata..poi di corsa a riprendere la vita da schiavi..

    1. Scusami ma fammi capire come ai intenzione di spiegare alle persone che c è il modo di riprenderci se prima nn fai pulizia di tutti quelli che ci hanno portato a questo punto?
      Seguo Paolo già da tempo è sta facendo un lavoro fantastico, ma bisogna capire e il primo è lui che finche all timone di questo paese ci lasciamo chi la distrutto nn fiusciremo a fare mai nulla, , perciò prima ripuliamo le istituzioni con persone serie

      1. Poi tutti insieme cominciare a raggionare come fare rinascere questo paese.
        Ho letto che il nano è d accordo con mmt secondo me accostare tutto il lavoro fatto in questi anni a soggetti cosi sarebbe la rovina della mmt.
        Chiedo a Paolo di dissociazione da qualuncue partito che voglia usare la mmt come slogan per campagna elettorale per poi cestinare tutto.Vi garantisco che molti attivisti del M5S guardano mmt con molta attanzione

  4. Capisco il ragionamento della culona nel breve periodo, ma nel lungo periodo non rischiano di suicidarsi con le loro mani?? Fossi, un tedesco sarei invece assai preoccupato da questo fenomeno, altro che essere contento

  5. Vorrei ricordare che all’interno del M5S la divulgazione della MMT sta avanzando a grandi passi.Perlomeno da noi in sardegna sempre più meetup organizzano incontri con i divulgatori del MMT,per cui penso che si possa fare un buon lavoro insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.