Le copertine del libro Il Complotto e i Colpi di StatoNuovo libro di Paolo Barnard, giornalista e saggista oltre che principale divulgatore e attivista in Italia della Mosler Economics Mmt. Si chiama “Il complotto e i colpi di Stato”, edito per Andromeda, il lavoro del giornalista bolognese che segue, a distanza di qualche anno, “Il più grande crimine”.

Il volume è acquistabile al prezzo di 15,60 euro ma vi sono agevolazioni per i gruppi Mmt italiani: c’è l’opzione a 8 euro (per l’acquisto di almeno 50 copie). Per le librerie vi è uno sconto del 20%, ma se ordinano tramite il sito lo sconto raggiunge il 30%.

Qui il link di Edizioni Andromeda riguardo “Il complotto e i colpi di Stato”.

Qui una breve sintesi dei temi trattati nel libro.

Ormai ce lo dicono chiaro: la democrazia è il nemico. Costituzione, elezioni, parlamento e leggi sono ostacoli da rimuovere. Se vogliamo veramente le riforme, se vogliamo essere governati, se vogliamo cambiare, dobbiamo dare tutto il potere agli uomini che hanno la determinazione, le capacità e i mezzi per comandarci. Se anche solo vent’anni fa il capo di un partito avesse detto cose del genere, sicuramente il Presidente della Repubblica in carica si sarebbe levato a difesa delle Istituzioni che è suo compito salvaguardare. Oggi no. Oggi è proprio il Capo dello Stato quello che raccomanda l’urgente potatura della Costituzione, il celere dimezzamento del Parlamento per facilitare all’Esecutivo il compito di riformare il Paese. Riforme strutturali. Ma quali riforme? Ci sono forse state grandi manifestazioni di piazza in cui il popolo ha chiesto a gran voce di rendere più facili i licenziamenti, di abbassare gli stipendi e di tagliare le pensioni? No, la parola riforme deve essere sempre preceduta o seguita da un aggettivo: necessarie. Così funziona…

Comments

  1. scusate se scrivo qua, forse faccio OT
    ma non sapend dove scrivere, lo faccio qua

    domanda: ma non e’ possibile organizzare un nuovo MEMMT tour in italia? io credo che adesso i tempi sono piu maturi , e forse, forse, avremmo piu risalto …….cioe’, richimare Mosler, fissare delle date, magari anche meno dell’altra volta, e girare di nuovo le citta’

    capisco che il costo e’ grande, ma se ci si e’ riusciti una volta, forse ci riusciamo la seconda. magari cercando anche sponsor
    far venire le telecamere de LA GABBIA, e magari fare dedicare a loro una intera puntata dedicata alla Mosler Economics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.