Santoro è come Casaleggio. Voglio dire, inutile scrivere e fornire le prove di tutte le istanze di indecenza e/o scandalosità di sta gente, tanto i loro fans sono ciechi, sordi, morti.

Piuttosto è più utile descrivere cosa è successo ieri sera 10 gennaio a Servizio Pubblico.

Ci sono stati due ospiti che inaspettatamente hanno parlato di Mosler Economics MMT (MEMMT). Ma dai? Sì. Uno grosso grosso, cioè Berlusconi, l’altro a sorpresa.

Berlusconi, so da fonte certa, ha letto la MEMMT, almeno la parte che lo riguarda, cioè il golpe finanziario del 11 novembre 2011, ma anche altri dettagli, e come tutti sapete ormai sono giorni che sbuca su ogni media per dire le cose che noi avevamo detto un anno fa. Poi, se un giorno il signor B si decidesse ad almeno citare chi lo ha illuminato sulla via di Arcore non sarebbe male. Ma Mr B è Mr B. Nulla più ci sorprende.

E’ invece il secondo ospite di Santoro che ci ha scioccati. Eh sì, qui sotto il perché.

A un certo punto della trasmissione Santoro – quello che ha filmato il Summit MMT di Rimini a febbraio 2012 con 2.200 persone in platea ma poi gli hanno “rubato le cassette, che peccato” (sic) – introduce un’imprenditrice in gran fanfara. Sentiamo la sua esperienza di vissuto vero, dice Michele.

L’imprenditrice, veneta, parte per un discorso di una forza eccezionale, Capperi!, è MEMMT allo stato puro. Snocciola una bomba MEMMT dopo l’altra con una precisione ed efficacia da far paura. Berlusconi viene inquadrato mentre annuisce diverse volte, addirittura la loda al termine. Jesus! Ma che succede? Chi è? Come è possibile?

I miei lettori m’intasano il cellulare e la mail di esultanza. Barnard! Stanno parlando di MEMMT da Santoro!!!! L’imprenditrice è stata eccezionale! Due milioni di spettatori l’hanno sentita… immenso!

Io non guardo mai Santoro, stavo ascoltando i Led Zeppelin. Mi arriva un sms di Gianluigi Paragone de l’Ultima Parola. Mi dice che ha twittato “Ma è #serviziopubblico o #ultimaparola? Moneta sovrana? Sbaglio o @paolobarnard all’@LUltimaParola lo dice da tempo?” Qui mi stoppo e m’insospettisco. Ok, vado in rete a riguardarmi la puntata e sta imprenditrice fantastica.

Hollà, ma chi si rivede? L’imprenditrice eroina è quella tizia che è venuta da noi della MEMMT a formarsi sulla nostra economia, sul nostro Programma di Salvezza Economica Nazionale. Noi le abbiamo insegnato tutto, gratis. E’ quella che mi ha chiamato a fare conferenze per il suo pubblico. E, udite udite, quella che ieri pomeriggio alle 18,35, cioè due ore prima di apparire da Santoro, mi mandava sms per convincermi a fare un’altra conferenza dalle sue parti. Tò chi si rivede.

L’ascolto nella sua performance a Servizio Pubblico, sì, dice tutto vero e giusto, splendido primo piano, una potenza, certo. Ma… iniziano i ma.

Ma perché non dice a 2 milioni di italiani che ciò che predica non sono idee sue, ma l’autorevole scuola economica MEMMT che in Italia ha un movimento che ha fatto tanto per aiutare il Paese? – Io e i miei collaboratori sono 3 anni che lavoriamo come schiavi per farci conoscere, sempre gratis. Ci siamo spaccati a mezzo per bucare i media di campagna, solo Paragone ci ha ospitati. Ora questa nostra attivista è da Santoro, con davanti mezzo mondo… e non ci cita neppure. Nessuno saprà della MEMMT. Fantastico.

Ma perché alla domanda di Santoro su cosa dovrebbe fare il governo, la veneta risponde con la ‘sua’ ricetta e non dice che è la ricetta che i nostri macroeconomisti internazionali e noi abbiamo stilato e poi pubblicato sul Corriere dopo la seconda più grande conferenza di economia della storia d’Italia con il contributo di migliaia di cittadini paganti? – Warren Mosler, Alain Parguez, Mathew Forstater sono nomi mondiali, che avrebbero dato un’autorevolezza alla ricetta per il governo centomila volte superiore a quella di un’imprenditrice. Vite accademiche spese per un’economia di livello internazionale, ma no, al pubblico arriva che la ricetta è quella della veneta, che l’ha bellamente scopiazzata. Ok.

Ma perché appena due ore prima, questa donna che noi abbiamo educato alla MEMMT, non mi ha detto al cellulare che andava da Santoro? Lei che si definisce un’attivista MEMMT accanita? Un po’ strano no? – Non è che, azzardo, lei sapeva che se me l’avesse detto io le avrei ovviamente ricordato di citare la MEMMT, e così lei non poteva più fare la grande ideologa della ricetta per la salvezza economica italiana? Conseguenza era che non sarebbe stata quello che è ora per tutt’Italia, cioè l’imprenditrice eroina che ora tutti vorranno in Tv o ai meeting che contano. Eh, signora veneta? Condividere il pane mai?

Siamo stanchi. Prima di me e dei miei collaboratori la MEMMT in Italia non esisteva, e nessuno aveva spiegato al pubblico della gente con autorevolezza macroeconomica l’immenso e tragico inganno dell’Eurozona. Nessuno, ok? Adesso tanti ci copiano, ci rubano persino i pezzi di lavori pubblicati senza citarci (eh Bertani? eh Messora?). Ci insultano per farsi notare dal web (Bagnai). Si fanno belli con la MEMMT su libri importanti, ma di nuovo non ci citano (Rampini). Ci clonano, e poi fanno il partito, ovviamente (eh imprenditori? che ci avete solo usati e avete messo molto meno di ciò che hanno messo gli studenti per il movimento MEMMT). Ci scopiazzano solo nelle parti funzionali alla loro strategia, sempre spacciando il tutto come loro intuito (eh Grillo?).

Siamo stanchi di lottare in sto mare di puttane, approfittatori, pavidi, e pagliacci. L’Italia è popolata da troppa di sta feccia. Qui è impossibile tutto.

 

FONTE: http://www.paolobarnard.info/

 

Comments

  1. Credo che sia importante anche la diffusione delle idee, il suo impegno e’ qualcosa di eccezionale ma x il bene di noi cittadini e’ fondamentale informare e diffondere il pensiero….come dire che l’importante e’ diffondere l’idea dell sovranità nazionale monetaria

  2. in effetti mi è venuta subito in mente la memmt appena pronunciate le parole sovranità monetaria. e ci avrei scommesso tutto sul fatto che fosse un’imprenditrice che ha partecipato a un summit. però quello che conta è che si divulghi in fretta . e la tv ha questo effetto. io consiglierei a barnard di non fare come grillo e di andare a quante piu trasmissioni lo accolgano ( se lo vogliono accogliere). un pregio a berlusconi ieri almeno bisogna darglielo.è andato nella fossa dei leoni. grillo invece è un cagasotto pilotato. lo so bene che l’orgoglio è una brutta bestia ma c’è di mezzo una nazione in sfacelo e abbiamo una tv n ogni casa? e allora sfruttiamo gli spazi televisivi.

    1. Condivido in piena il tuo ragionamento bisogna usufruire di tutti gli spazzi possibili per far sapere a tutta la gente che esiste la MEMMT e se questo vuol dire sacrificare gli spazi personali credo ne valga la pene, come diceva il Macchiavelli il fine giustifica i mezzi

  3. eh Paolo B. che dire?! purtroppo questo succede in ogni campo, in politica come nella vita di tutti i giorni….chi opera a fin di bene e senza motivi di grandezza viene sempre calpestato , poi vengono prese le sue idee, il suo lavoro da qualcun altro, piu’ scaltro, piu “furbetto” , e va alla ribalta ………ti capisco , eccome se ti capisco……

    non ho visto Santoro, andro’ nel web vedere la registrazione

  4. vorrei aggiungere anche un’altra cosa

    capisco la volonta’ di voler abbandonare le telecamere di Paragone e ho letto le motivazioni di Paolo B.

    ma e’ stato davvero la cosa giusta????

    in fin dei conti era una buona vetrina, Paragone non mi sembrava poi tanto lontano dalla MMT, poi e’ chiaro che ospita anche gente con idee diverse e gente anche poco “corretta” , fa parte del gioco delle TV

    mi piacerebbe che Paolo B. rivedesse la sua decisione

    saluti a tutti

  5. Ha ragione Barnard.
    Non citare Paolo Barnard , Mosler, Forstater e Parguez è stato un grandissimo errore. L’autorevolezza del messaggio avrebbe raggiunto 9 milioni di italiani.
    Per il resto, indecente Berlusconi che è convinto di poter riformare i trattati europei. Non siamo in grado neanche di fare una legge elettorale decente, figurarsi andare a convincere tutti gli altri paesi europei su una linea unica, che poi non servirebbe comunque perchè le leggi le fa la Commissione.

  6. Concordo con lei nel rivendicare il duro lavoro di questi anni e dico anche che al momento non esiste un politico, partito o movimento che sia in grado applicare seriamente e per il bene del paese il programma ME-MMT, hanno paura di rompere dei finti equilibri tra paesi. E quei pochi che si sono espressi e che conoscono il programma vogliono demandarne l’applicazione, al popolo e fino a che gli italiani si convincano e si organizzano nel legittimare la propria SACRO SANTA SOVRANITA’ NAZIONALE ci vorranno anni (stiamo ancora bene nel senso che attorno all’osso c’è ancora della carne da mangiare) e intanto i paesi NON PIIGS continuano ad arricchirsi.
    Ci manca a noi italiani l’orgoglio e l’unione nazionale che in altri paesi esiste.
    Continui nel suo lavoro nella diffusione del programma e se è il caso bisogna pensare anche a scendere in politica.

  7. Questa volta non sono d’accordo con Barnard….ovvero non dico che abbia torto…ma barnard diventa spesso troppo intransigente!

    Da Santoro questa impendritrice veneta, credo si chiami francesca Salvador h a parlato di una situazione reale al quale lo stesso berlusconi non ha negato il valore di quanto detto e santaoro l’ha interrotta proprio quando stava pronunciando che il debito e’ una truffa…

    sarebbe piu opportuna una trasmissione dedicata a questo argomento che non tutte le ore dedicate ai pagliacci della politica, ma sappiamo che i media non daranno mai spazio a questo , e quindi io capisco che barnard avrebbe voluto citare la memmt…ma prima di fare questo bisogna fare capire a tutti la presa in giro del debito e poi intrasmissioni dedicate, allora si parlare anche di soluzioni

    La signora veneta sta tentando ,insieme ad altri di fare un partito, credo…lista si con il quale si constatera la forza del popolo..diciamo in argomento e ancora una volta non sono d’accordo con PB che dice che noi dovremmo andare a votare un partito che adotti la memmt!

    Nessun partito adottera mai la memmt…almeno fino a quando non sara una forza solida e pensante..fino ad allora la memmt rimarra un sussurro nell’aria, nonostante le pubblicazioni sul corriere

  8. L’imprenditrice ha appena fatto in tempo a parlare della sovranità monetaria, perchè interrotta prima da Berlusconi, poi definitivamente da Santoro. E non è assolutamente vero che il messaggio arrivato al pubblico è quello di una “ricetta” inventata dalla signora veneta.
    Barnard lei sta sputtanando tutto il suo lavoro con ridicole prese di posizione.
    L’ho già scritto nel post di ieri: lei deve tornare in tv, lei e non l’imprenditrice o chi per essa; non per diventare una star (vedi polemica con Bagnai), ma per far capire alla gente.
    Altro suggerimento: metta in vendita “Il più grande crimine”, in una versione aggiornata con tutti gli eventi del 2012, nelle librerie. Sarebbe una pubblicità spaventosa per la MMT.
    Il libro di Bagnai (che ho letto, e ha tantissime cose in comune con quello che lei dice) è andato a ruba. E lui sta girando tutta Italia per presentarlo.

    1. Andrea, Barnard non sta sputtanando nulla.
      E’ fondamentale citare la ME-MMT, punto.
      Sono laureato in Economia, ma quando vado spiegando la sovranità monetaria, il “famigerato” debito pubblico, ecc… vado sempre citando la ME-MMT, i grandi economisti che ci stanno dietro, le origini cartaliste e Keynesiane: chiaramente non bastano i pensieri validi o meno di Salvo.
      Spero che questo concetto sia chiaro per tutti.

      1. E invece per me sta sbagliando alla grande.
        Anch’io sono laureato in economia, e cerco appena possibile di parlare di queste cose. Ma mi sembra assurdo incazzarsi e insultare una persona solo perchè non ha inserito le “note bibliografiche” (concetti che poi non hanno certo inventato Barnard o Mosler); semplicemente non ne ha avuto il tempo, perchè a Santoro e compagnia non fregava nulla di questi discorsi, l’obiettivo era chiaramente quello di ridicolizzare Berlusconi, e hanno chiamato in causa un’imprenditrice per far vedere come anche la classe imprenditoriale sia delusa da Berlusconi.

        1. …e però non appena la signora ha cominciato a parlare della truffa del debito pubblico, Santoro l’ha subito fermata; lui l’aveva chiamata solo per sputare su Berlusconi. Altro che sovranità monetaria o MMT

        2. Andrea, permettimi.
          Innanzitutto non si è insultato nessuno.
          Inoltre, se leggi tra le righe, Paolo non si è incazzato, ma è rimasto chiaramente deluso; delusione e stanchezza che puoi ben immaginare se conosci la persona e che vengon fuori nella parte finale del suo articolo;
          Adesso magari, se l’imprenditrice ha a cuore la diffusione della MMT, (e dò per scontato che segue questo sito), magari la prossima volta (sperando che sarà invitata ancora) farà più attenzione perchè “Warren Mosler, Alain Parguez, Mathew Forstater sono nomi mondiali, che avrebbero dato un’autorevolezza alla ricetta per il governo centomila volte superiore a quella di un’imprenditrice”.
          Ora, lungi da me dal voler fare l’avvocato difensore di Barnard, l’importante è chiarire bene per tutti, per il futuro, di menzionare la MMT per le evidenti ragioni sopracitate.

  9. Sono in disaccordo con chi troppo sbrigativamente dice che l’importante è la diffusione del concetto di sovranità monetaria;
    signori qui non si sta capendo nulla;
    per dare valenza a ciò che si dice, è giusto citare SEMPRE la MEMMT, altrimenti sono belle parole di una tizia che ha delle idee particolari.
    Insomma non ci vuole tanto a capirlo; fa bene Paolo ad irritarsi: io mi sarei irritato ugualmente!
    C’è un’intera scuola economica che sorregge quei concetti, non una tizia imprenditrice piena di buona volontà!E’ stata persa una grande occasione visto i dati d’ascolto di ieri sera.

  10. Paolo capisco la tua reazione; la telefonata della tizia a te di 2 ore prima,senza accenno alla partecipazione alla trasmissione, la dice lunga…

  11. io dico che barnard deve ritornare all’ultima parola .non se ne può piu di ascoltare i soliti sechi e compagnia bella . inondiamo la mail di vespa, ballarò & soci per far ospitare barnard.
    io sto con barnard

  12. Sono di Treviso e ho avuto modo di conoscere la sig.ra Salvador in alcuni incontri tra gli attivisti MMT del Veneto. Posso dire che mi ha dato l’impressione di essere una persona molto seria e motivata sul fronte della divulgazione MMT, tra l’altro aveva organizzato l’importante convegno BARNARD-MUSU-DI LORETO nel padovano poco prima dei Summit di ottobre. Non ma la sento di contestare la sua buona fede nell’intervento di ieri sera in quanto è stata interrotta da Santoro e quindi non si può affermare, oltre ogni ragionevole dubbio, che lei non avesse voluto di proposito nominare la MMT.
    Posso essere d’accordo con Barnard, e con altri che la pensano similmente, quando si afferma che nel parlare di concetti “bomba”, come quelli esposti iera sera, si rende necessario citare il termine MMT e i nomi dei teorici, in primis Warren Mosler.
    I detrattori al soldo del Regime sono sempre pronti a sbeffeggiare, insultare e ridicolizzare coloro i quali hanno provano ad esporre la MMT – è una forma di censura molto sottile e perversa che alla lunga risulta molto più efficare del bavaglio stesso – e quindi le parole di un singolo cittadino, per quanto coraggioso possa essere, vengono fatte passare come gli sproloqui di un fanatico visionario complottista.
    Da parte mia giudico comunque positivo l’intervento della sig.ra Salvador mentre mi lasciano un pò perplesso le parole forti di Barnard fermo, restando che lui ha tutto il diritto di rivendicare la paternità della diffusione MMt in Italia. Siamo tutti abitutati ormai alle veemenza dei suoi sfoghi spesso dettati da una certa impulsività. Mi auguro che ci sia un chiarimento tra Paolo e la sig.ra Francesca e che tutti noi continuiamo, nel nostro piccolo, ad aprire gli occhi ai nostri concittadini che ancora versano in un grave e penoso stato di catatonia mentale.
    Tenete a mente che il Regime prospera e gode con le nostre innoque baruffe.

    1. Ecco, recuperiamo alla nostra causa anche il contributo della sig.ra Salvador (può esser vero che essendo stata interrotta non ha avuto modo di menzionare la MMT); auspichiamo un chiarimento fra i due, e andiamo avanti col nostro progetto.

  13. Qui siamo tutti a favore dei principi economici sui cui si fonda la me-mmt, così come siamo d’accordo sulla sua totale logicità e sulla forza del suo pragmatismo. Ma proprio in base a tale logica e pragmatismo, caro P.B. e cari tutti voi, forse è giunta l’ora di fare un passo in avanti che vada oltre l’attuale fase di semplice proposta e divulgazione delle vostre (e mie) idee.
    Ci troviamo di fronte ad una campagna elettorale che ci porterà al suo termine, tra qualche settimana, ad avere un governo che ci dovrà rappresentare, quantomeno per i prossimi 24/48 mesi, e da quanto è ora presente nel vasino politico, siamo concordi sul fatto che le prospettive, comunque vada a finire, non sono per niente confortanti (comune denominatore di tutti i partiti o liste in campagna = W l’europa e W l’€).
    Detto questo; premesso che sempre più persone si stanno rendendo conto dell’enorme truffa che sta sostenendo l’attuale sistema economico finanziario basato sull’€; stabilito che tra poco più di un mese l’Italia andrà alle urne trovandosi davanti l’alternativa di astenersi o di votare uno dei partiti eurocentrici in lizza, arrivando comunque ad ottenere lo stesso risultato e cioè: proseguire sulla linea omicida dell’austerity e del totale asservimento alla tecnocrazia di Bruxelles e alle lobbies di finanza speculativa (e chi se ne fotte della gente che muore di fame, dei giovani che non trovano lavoro e degli imprenditori che si suicidano); verificato che, qualsiasi proposta, sia anch’essa di profilo economico, per essere efficace ed attuabile, deve avere una legittimazione popolare che può venire solo dalle urne, attraverso una sua rappresentazione a livello politico; si arriva alla logica conclusione che sia giunto il momento di dare alla me-mmt, un vestito pubblico, istituzionale, rappresentativo. Un NUOVO VESTITO pubblico, istituzionale, rappresentativo, dato che l’atelier “casta Italia” è colmo di roba vecchia ed è assolutamente deciso a non voler cambiare.
    Caro Paolo, hai fatto tanto per tutti noi. Per me e per tanti altri hai ravvivato la sacra fiamma che stava ormai per estinguersi. C’hai dato una speranza per il nostro futuro e per quello dei nostri figli. Hai aperto una via nelle nostre menti e nei nostri cuori che ha fatto rinascere la voglia di combattere per qualcosa di concreto.
    GRAZIE PAOLO! Ma non basta.
    Ti sei sacrificato all’inverosimile, e chi conosce la tua storia lo sa benissimo. Hai tutte le ragioni di questo mondo nel voler rivendicare il lavoro immane che hai fatto per promuovere e divulgare la me-mmt, di fronte a chi, in 5’ minuti di gloria, vorrebbe sottrartelo senza riconoscertene un minimo di merito. Ma tant’è che se anche ieri sera da Santoro, la sig.ra imprenditrice, avrebbe citato il tuo nome o quello della me-mmt, alla fine dei conti, poco o nulla sarebbe cambiato. Siamo onesti nell’accettarlo. E allora, caro Paolo, per non sprecare quanto hai costruito sinora, fai un ultimo sacrificio – il più importante – tessi, cuci e assembla quel NUOVO VESTITO e fai in modo che se non in questa campagna elettorale, almeno alla prossima, tutti gli italiani possano venire a conoscenza dei fondamenti della me-mmt. Solo allora, ne sono convinto, le cose potranno cambiare per davvero.
    Ero presente al summit di Cagliari a fine ottobre quando Warren Mosler preannunciò l’intenzione di candidarsi al prossimo congresso degli States, motivando tale decisione con la volontà di dare concretezza alle sue (e ora anche nostre) idee. Questo è il logico sbocco che dovrebbe avere la via che tutti noi, grazie a te ed alla me-mmt, stiamo ora percorrendo. E questo è quello che anche tu dovresti fare per dare un senso compiuto ai tuoi sacrifici e alle nostre speranze.
    Roberto Masala

  14. ci vorrebbe un altro summit a pagamento sono quelli che fanno piu presa sulla gente….facciamo tornare gli americani.forxa mmt

  15. Carissimo sig. Barnard quando capirà che non bisogna mai aspettarsi niente dagli altri, mentre bisogna stupirsi come un bambino davanti alle cascate del Niagara quando qualcuno si mostra riconoscente, allora potrà inc…… di meno di fronte alle miserie umane. Con stima

  16. ciao intervengo per ricordare a barnard la calma e il rispetto ,con le parolacce e gli insulti non si va da nessuna parte,mai,nè in privato nè in pubblico.mi dispiace che questo suo ribollire lo accechi,e dire che lo stimo molto ma cosi non si va avanti.è la mia opinione.

    cosi come era meglio tenere in privato tra lui e la signora le eventuali beghe su scarsa comunicazione,su cui non posso dire nulla dato che la telefonata tra loro era ed è privata.
    che un uomo non capisca una donna non è certo la novità.spero che barnard conti fino a dieci e non condisca piu i suoi discorsi di insulti,e che torni da paragone.la scelta di fuggire (aka buttare il sasso e nascondere la mano)è inqualificabile.

    la signora da santoro in tv ha avuto il coraggio di andarci,e barnard invece fugge la tv.e poi si indigna…se non ti comoda come parlano gli altri,vai tu no?
    ps. alla signora han tolto il mocrofono prima della fine dell’intervento questa pagina di urli diventa fuffa,un boomerang che torna contro e inficia un onesto lavoro.consiglio di consultare chiunque possa dare al movimento una capacità comunicativa efficace e rispettosa.

  17. Ciao Barnard, anche io ho avuto la stessa senzazione a occhi chiusi sembrava che parlassi tu, non ti avvilire tanto le tue idee e il tuo movimento alla fine riusciranno alla grande e questi pseudo barnard si sputtaneranno da soli.

  18. Gentile Paolo ,

    Sono Frank di Verona e da tempo che evito di filtrare le news da giornali e programmi televisivi ,ora come non mai so che una buona percentuale e mirata ad effetto, riempendoci la mente di buona retorica , informazioni contradditorie prive di significato e una miriade di idee ben confuse.Credo,anzi sono certo che sia giunto il momento ,anche se tardivo, di una generale ma non ancora ben definita presa di coscenza ,per poter raggiungere tale scopo bisogna parlare in termini di eccezionalita’,e tu sei quell’eccezione di cui oggi piu’ che mai abbiamo bisogno,so benissimo che elogi e riconoscimente te ne fai un ” baffo”, ma so anche che una cosa a cui tieni moltissimo sono lealta’ e rispetto,rarita’ a questo mondo.Ti scrivo perche’ incuriosito dalle tue affermazioni sulla ” signora Veneta”,ho visto la replica del programma di Santoro per darmi un’idea dell’accaduto e per quel che puo’ valere il mio punto di vista quella signora Francesca ha omesso un dettaglio assai importante ,il non menzionare la fonte nonche’ l’autore di tale concetto ,preferisco pensare che presa da una controllata rabbia e l’euforia del momento si sia lasciata sopraffare invece di continuare nell’esposizione ma ripeto e solo il mio punto di vista,sono certo che leggera’ sicuramente questo commento e se decidera’ , ne sono convinto,di dare delle spiegazioni spero tu non colpisca con quelle tue disarmanti armi fatte di frasi e parole, anche se avresti il diritto di spaccare tutto vorrei che potessi considerare dopo l’accaduto l’mportanza fondamentale della tua partecipazione a tali programmi televisivi ,travaglio e non travaglio,lasciando scolpito il messaggio MEMMT come un tatuaggio mentale che solo tu sai compiere.
    Chiudo con una frase che purtroppo ,paradossale ,non ricordo l’autore …………… ” la calma e’ la tenaglia del carnefice ”

    Frank

  19. Amico Barnard
    quando imparerai a comunicare, capirai che tutte queste tue seghe mentali non servono a nulla.
    Quella imprenditrice, che stimo moltissimo, ha fatto la cosa giusta, ha proposto la ricetta … il resto delle tue considerazioni contano quanto l’acqua fresca.
    L’imprenditore per definizione è colui che agisce nella direzione giusta e cioè comprende e passa all’azione … prendi ad esempio quell’animale di Berlusconi.
    Tu potevi e potresti fare la differenza, ma te ne stai nelle retrovie o fai delle sparate da Paragone, solo per dimostrare a te stesso un coraggio che coraggio non è.
    Anche il più imbecile degli imbecilli, oggi, si organizza per fare un partito per combattere in parlamento … tu NO, te ne stai nelle retrovie a decantare il tuo gran lavoro, sperando che un giorno qualcuno ti dia la medaglia d’oro.
    Scendi in campo e completa il tuo lavoro.
    Chi ti scrive è uno che per età e per esperienza potrebbe essere il tuo fratello maggiore.

    con affetto
    Franco

  20. in questo momento penso che la divulgazione sia il nostro massimo obbiettivo oltre che il tentativo di organizzarci concretamente in un movimento politico che possa dare concretezza alle nostre idee e convinzioni .Dico”Nostre perchè grazie a Paolo B ,Mosler ,Parguez e tutti gli attivisti memmt ,che colgo l’occasione per ringraziare , questi concetti sono diventati attivi e forti dentro di Noi ,vuoi per un desiderio di cambiamento,vuoi per una nuova consapevolezza …Ma come spesso accade quando si parla di una propria convinzione ,a volte dimentichi di citarne la fonte ….,ma mi auguro che non sia atto omissione voluta.
    In questo specifico caso dove tutto è calcolato e definito nel backstage potrebbe anche essere stata imposta la cosa ,ma posso assicurare che io ho guardato la trasmissione con persone che non erano a conoscenza degli argomenti e hanno tutti commentato :”ma dove ha trovato queste informazioni l’imprenditrice?” e penso che questo sia l’importante……..un saluto a tutti

  21. Una volta uno mi disse che dobbiamo riuscire a convincere i nostri capi che loro hanno avuto per primi la nostra idea.
    Direi che siamo stati bravissimi.
    Ohi con Berlusconi non era cosi difficile fargli pensare che avesse dei meriti o dargli la possibilità di farsi bello con cose di altri … ma a noi interessa il risultato. E sta andando nell’unica direzione che avesse una soluzione.
    Pensate a chi psicologicamente può competere e affrontare i “grandi” d’Europa; con la sua bella faccia da schiaffi sorridere e dire bye bye Europa io sono più bello di tutti voi e mi diverto di più e mi faccio la mia moneta. Sarà la sua apoteosi. Una banconota con “stampata” l’immagine di Berlusconi. Secondo me se lo sta sognando di notte. E’ il salvatore, assolutamente insensibile a qualsiasi critica, rabbia, potere, ormai non riesce a smettere di sorridere.
    Poi la storia darà i meriti del caso. Ma è meglio essere rivalutati postumi (dopo le elezioni …) che essere inutili Cassandre.
    Si va.
    E’ lui.

  22. Come non darti ragione! nel frattempo i morti da austerità continuano.
    MORTE BIANCA-ASSASSINATO DAGLI EUROPARTITI
    http://www.giornaledicalabria.net/index.php?section=news&idNotizia=32673
    ERA SENZA LAVORO DA GIUGNO, 49ENNE SUICIDA A MIRTO CROSIA
    11 gennaio 2013
    MIRTO CROSIA. Dal marzo scorso non percepiva più lo stipendio e da giugno aveva perso il lavoro. Potrebbero essere questi, secondo i carabinieri, i motivi che stamani hanno spinto un uomo di 49 anni a suicidarsi gettandosi dal tetto dell’abitazione dei suoceri, a Mirto Crosia, nel cosentino. L’uomo è stato subito soccorso e portato nell’ospedale di Rossano dove è morto dopo poche ore per la gravità delle ferite. Secondo la ricostruzione degli investigatori, l’uomo soffriva di crisi depressive che sarebbero cominciate dopo che nel giugno dello scorso anno aveva perso il lavoro che svolgeva in una impresa edile della zona.
    LASCIA MOGLIE E DUE FIGLI.

  23. Paolo io sono un miserabile cittadino….cerco di capire, ti seguo a volte ho il sospetto anche su di voi ,perche pur essendo d’accordo su tutto non riesco a capire i comportamenti di divisione che caratterizzano i nostri movimenti
    la mia domanda e’
    come e’ possibile che tra di noi ci mazzoliamo?
    come e’ possibile che tra di noi invece di unirci insieme , si litighi cosi vistosamente?
    la signora e il suo movimento, messora, bagnai, mmt , nino galloni…tutti con una stessa ideologia, ma divisi e litigiosi!
    sembriamo dei tacchini in un pollaio prima del giorno del ringraziamento

    Allora esistono degli interessi anche da noi nelle nostre ideei di sovranita e come risolverla ?qual e’ il motivo che non riusciamo ad andare d’accordo contrro il nemico comune?

    mi sento PERSO , tra poco si andra a votare…e l’unica cosa che potro esprimere in questo paese di merda e’ non andare a votare
    ma a cosa porta l’astensionismo??’ a nulla di nulla !

    grillo non va bene
    listasi non va bene..dopo che la musu si e’ tolta ed e’ subentrato marra e che per intenderci e’ il movimento dove milita la signora di cui sopra
    io amo l’italia di magdi allam… bho? parla di sovranita…ma ho forti dubbi

    percui ??????? astensione non vedo altra soluzione…e bentornato monti o bersani o berlusca …poco importa chi vince

    1. Lista Si: dopo una prima occhiata veloce al programma, direi che hanno estrapolato dalla MMT quello che può giovare agli imprenditori industriali e agricoli nel breve termine.

      Hanno omesso il programma di piena occupazione da parte dello stato, giustamente non gliene frega niente se ci sono un po’ di disoccupati…
      l’importante è che ripartano le loro imprese e i loro profitti.

      Parecchi piccoli e medi imprenditori, non dico tutti, hanno esattamente la stessa testa dei rentiers. Soltanto son più piccoli, vulnerabili e piagnucolosi, e usano i loro dipendenti come argomento demagogico.
      Nella realtà molti se ne fregano dei loro dipendenti, di lasciarli in mezzo alla strada e hanno la stessa mentalità usa e getta dei grandi industriali.

      1. Mi sento in dovere di segnalare un fatto accadutomi proprio ieri e , come ha scritto recentemente Barnard nelle sue Considerazioni( vedi dal suo sito- Ho visto una scena ieri) ” il mondo ha smesso di girare”,ma se con Paola Musu per me aveva appena iniziato la rotazione, avendo appreso che si candidava alla presidenza e che ora,dopo un lungo periodo di astinenza alle votazioni ,avrei “bruciato” il mio voto ben volentieri anche se mi avesse preso in giro , ebbene questo mondo m’e sparito proprio,non solo perche’ non vuole piu’ candidarsi e inoltre, se non ho capito male, rinuncia proprio di andare a votare ma per per un fatto ben piu’ grave e che conferma i punti di vista di Paolo e Giovanna sopra scritti.Infatti , ho chiamato

        Oggi si deve e si può!
        LISTA SI – SIAMO ITALIA.
        Il Comitato Costituente
        TEL. PER INFO ON LINE …………….

        mi ha risposto un signore molto gentile e distinto ,la mia domanda era se sapeva darmi una spiegazione piu’ dettagliata sul dietrofront
        dell AVV.Paola oppure se poteva fornirmi qualche contatto diretto,
        ” diplomaticamente ” mi rispose che il suo numero di cellulare no (neanche l’avrei acettato), per quanto riguarda la motivazione di tale decisione disse che erano cose delicate ,che non sarebbe stato corretto discuterne ma, alla fine ,ha detto molto di piu’ di quello che mi sarei aspettato e che mi ha lasciato alquanto deluso per quel classico ed inconfondibile “Political style” …..tirare l’acqua al proprio mulino cosi’ abbiamo tanti mulini e zeroacqua.
        Ho la netta sensazione che sia accaduto qualcosa che a Paola non e’ piaciuto ,cerchero’ di contattarla via fax sperando in un suo atomo di attenzione ,vorrei tanto mi rispondesse sulle deduzioni fattemi nei suoi confronti cui non credo una virgola .
        NON ABBIAMO BISOGNO DI ALTRI POLITICI ,ABBIAMO BISOGNO DI PERSONE VERE MA VERE FATTE DI ALTRUISMO E UMANITA’,
        NON E’ ACETTABILE PERDERE UNA COME PAOLA MUSO ,BISOGNA PERLOMENO RITENTARE DI FARLA SALIRE IN QUEL TRENO A GRAVITAZIONE DI NOME BARNARD ,SILVANO AGOSTI ,IDA MAGLI,PAOLO BECCHI E ALTRI ANCORA MA TUTTI FUORI DAL CONTESTO POLITICO PERCHE’ RICCHI D’UMILTA’….. L’ACME CHE FA DI UN UOMO UN DIO E NON UN’EGOISTA POLITICO.

        P.S. BARNARD VIAGGIA SPARATO COME UN MISSILE TERRA ARIA LANCIANDO MESSAGGI DA NOBEL (Ho un sogno, ma si badi, solo un sogno. Bruciarli vivi) O QUESTA IMINENTE FINE ,

        OPPURE L’ALTERNATIVA TANGIBILE ….NASCOSTA QUI SOTTO

        [FILM COMPLETO] PARADISO O OBLIO! A NOI LA SCELTA!

        http://www.youtube.com/watch?v=z2AJ22iYP30

        Frank

  24. Analizzando i fatti di entrambe le parti, dopo qualche giorno, quindi con mente non più arrabbiata, considerando che ogni qualvolta si offenda una persona ,anche avendo tutte le ragioni possibili, io constato che mi si toglie una bella fetta mercato di diffusione rapresentata nella persona offesa.
    Questo io lo chiamo autodistruzione, e non tollero mi si venga a mettere dei limiti.
    Non me ne frega niente se ci sono 999 pirla, io vado cercando quello sano.

  25. Caro Barnard, viviamo in un mondo d’ impostori e ladri d’identità altrui e di altrui pensieri. Il fatto mi rimanda a un grande genio della medicina dileggiato e offeso, ma che i suoi detrattori, responsabili degli orrendi crimini che ogni giorno si consumano nei lager oncologici, delle sue scoperte si stanno furtivamente impossesando, spacciandole come proprie: il prof. Luigi Di Bella. Nulla di nuovo, dunque, sotto il sole.

  26. mi sono sempre chiesto quanto amore per l’ Italia hanno persone come voi, io nel mio piccolo – che non e’ neanche 1/1000000 del vostro impegno – ho la nausea di puttane e conigli del mio paese. copioni, opportunisti, omertosi, grandi “commemoratori”…sempre con la speranza di trovar qualcuno da seguire nel rischio e scavalcare per la gloria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.