Carmen Reinhart and Kenneth Rogoff sono due economisti Neoclassici di Harvard (USA) che qualche tempo fa scrissero uno studio che dimostrava come le nazioni gravate dal alto debito pubblico (+ del 90% del PIL) soffrono inevitabilmente un crollo economico (meno crescita). Il loro lavoro, intitolato “Growth in a Time of Debt.”, datato 2010, è stato preso a modello da tutta la tecnocrazia europea che ha imposto a Italia, Irlanda, Spagna, Grecia,Portogallo, ma anche alla Francia e Germania, la più devastante disciplina delle Austerità economiche nella storia dell’Europa, con risultati ormai talmente agghiaccianti da non necessitare neppure più commenti. Alla testa dei tecnodistruttori e primo ammiratore di 
Growth in a Time of Debt.” sta il Torquemada delle Austerità, l’ignobile Olli Rehn, responsabile finanziario della Commissione Europea.

Io ho soprannominato tali Austerità come “L’Economicidio di intere nazioni”, e chi le porta avanti, vedi Monti o Rehn, come “Criminali”. Le sofferenze che stanno infliggendo a famiglie e aziende di diverse nazioni sono orrore distillato, che piagherà intere generazioni.

Ora uno studio dell’Università del Massachusetts, Amherst, ha dimostrato che le tesi di Carmen Reinhart and Kenneth Rogoff sono fasulle, basate sulla falsificazione di dati, e insostenibili persino ai calcoli. Cosa significa? Significa che lo studio che più di ogni altro ha fatto sì che tuo padre, Andrea, si suicidasse dietro al capannone dell’azienda di famiglia – che ha fatto sì che milioni di greci vivano oggi nel medioevo bruciando i mobili di casa per scaldarsi, e con 435 mila bambini denutriti – che ha fatto sì che l’Italia, una volta primo risparmiatore al mondo, sia prossima a diventare il Kosovo – che ha fatto sì che milioni di persone vivano ora nella disperazione di fallimenti, di pensioni da vergogna, con famiglie uccise dall’angoscia della povertà, da penurie che hanno assassinato il destino di generazioni di nostri figli – che ha contributo all’abolizione delle nostre democrazie, quello studio era una massa di balle, ma soprattutto di colpevoli omissioni.

Si deve capire che: il lavoro di questi economisti falsari, la cui intera carriera è oliata dai milioni versati dalle elite predatrici, 

UCCIDE ESSERI UMANI VERI

DISTRUGGE PAESI

DEVASTA GENERAZIONI CHE DEVASTERANNO ALTRE GENERAZIONI

E’ E-SAT-TA-MEN-TE IDENTICO IN CRIMINOSITA’ E MORTI A UNA GUERRA D’AGGRESSIONE, PERCHE’ COME OGNI GUERRA D’AGGRESSIONE MIRA A DEPREDARE I POPOLI DEI LORO BENI

E IL TRIBUNALE DI NORIMBERGA DECRETO’ CHE LA GUERRA D’AGGRESSIONE E’ IL

CRIMINE SUPREMO.

Ora, nel nome della decenza umana, nel nome della giustizia che le leggi nazionali ed europee non tutelano più, anzi, che stuprano ogni giorno nell’esclusivo interesse delle elite predatrici, nel nome del fatto che una Norimberga è oggi impossibile da creare, io, Paolo Barnard, mi assumo la responsabilità di auspicare che gente come Carmen Reinhart and Kenneth Rogoff, e i loro fedeli servi tecnocrati qui, siano trascinati fuori dai loro uffici arredati al costo di mezzo milione di dollari, e impiccati in piazza a furor di popolo.

A questo punto d’ignominia, d’inganno e di pianificato OLOCAUSTO sociale nulla ha più senso, né le leggi-truffa, né la democrazia-truffa, né i diritti-farsa. Solo la furia del popolo lo ha.

FONTE: http://www.paolobarnard.info

Comments

  1. L’autore dello studio he dimostrato come fossero insostenibili e falsificate le testi di cui sopra, è un giovane laureato della Università del Massachusetts, Amherst.

    Come ha scritto il Washington Post, Thomas Herndon “ha impiegato parte del suo semestre per scuotere le fondamenta ideologiche alla base del movimento globale per l’austerità”.

    Per completezza darei un’occhiata a questo link,
    http://en.wikipedia.org/wiki/Thomas_Herndon

  2. Tra l’altro, la “donna”,che nn si merita tale appellativo, è 1 cubana fuoriuscita.Avendo vissuto a Miami, mi permetto di commentare , e scusate la generalizzazione, che molti di qs esiliati, sono la feccia del mondo. Nello specifico, fortuna x Cuba, che nn sia rimasta a far danni lì!

  3. No, non ti scuso la generalizzazione, come non scuso il signor Barnard che ha preso in mano l’ascia senza considerare che la storia non si fa da due persone,ma da popoli interi, non da un fattore ma da un insieme degli stessi. Chi ha appoggiato le teorie evidentemente gli faceva comodo crederci, e se vogliamo parlare di Norimberga, Hitler e i suoi non erano lì da soli, ma sono stati appoggiati da un’intera nazione. Il popolo non è mai innocente, per favore, cerchiamo di guardare le cose nel loro insieme.

  4. Il Kosovo? Sa che cos’è il Kosovo? Qualcuno ci è stato? Lei ci è stato? E mi vuole dire che cosa c’entra con l’Italia?

  5. @LACUBANAVISSUTAAMIAMI Allora, per favore non spariamo castronerie!!!!! Il popolo non è innocente se è compiacente. Ma se al popolo non vengono date VOLUTAMENTE le informazioni e tenuto nell’ignoranza, IL POPOLO NON PUO’ ESSERE DEFINITO CORRESPONSABILE!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.